6 Primi passi verso relazioni tra agenti immobiliari e acquirenti di qualità

Dal momento che, per la maggior parte delle persone, il valore della propria casa, rappresenta il loro unico, più grande bene finanziario, non avrebbe senso, per un potenziale acquirente qualificato, assumere, l’agente immobiliare giusto, per rappresentarlo, in questo processo, per garantire i risultati più desiderabili, ecc? Per ottenere i migliori risultati, è importante sottolineare, il vero lavoro di squadra, tra l’agente, uno assunto, e il suo acquirente – cliente! Pertanto, è importante/essenziale considerare, sviluppare e implementare ottimi rapporti tra agenti immobiliari e acquirenti! Con questo in mente, questo articolo tenterà di considerare, esaminare, rivedere e discutere, brevemente, 6 prime chiavi per affrontare questo processo e, perché è importante.

1. Pre-qualifica l’acquirente: Prima che un agente, rappresenti un acquirente, dovrebbe raccomandare vivamente, la parte interessata, deve essere, pre-qualificata/pre-approvata, per un importo specifico! Quindi, questo dovrebbe indicare, e dirigere, la fascia di prezzo, degli immobili, che si cerca, per, durante la sua, casa – caccia! Inoltre, garantisce un processo molto meno stressante, perché riduce le perdite di tempo, energie e potenziali delusioni, durante questo periodo!

2. Discutere obiettivi/obiettivi: Prima di assumere un agente, per rappresentarti, ha senso discutere chiaramente gli obiettivi, gli obiettivi e le priorità dell’acquirente, in modo da poter utilizzare un lavoro di squadra di qualità, ovunque! Come puoi procedere, sulla stessa pagina, a meno che tu non abbia questa discussione e una chiara comprensione? Cosa vuole, necessita e cosa aspetta un acquirente dal suo agente e come può l’individuo trarre vantaggio dal lavorare, insieme, come una vera squadra?

3. Esamina la zona di comfort: Ognuno di noi ha determinati punti di forza, oltre a punti deboli, quindi, non sarebbe vantaggioso utilizzare efficacemente ogni punto di forza e affrontare qualsiasi area di debolezza? Come acquirente, sarai pronto, disponibile e in grado di espandere le restrizioni della tua zona di comfort personale, imposta o lascerai che restringa e riduca le tue possibilità? Avrai il coraggio e la capacità di fare una buona considerazione, offrire, quando troverai, la proprietà che cerchi e desideri?

4. Differenza tra bisogni e una lista dei desideri: Fin dall’inizio, identifica chiaramente tra ciò di cui hai bisogno (deal – breaker item) e la tua lista dei desideri, e perché! Il tuo agente dovrebbe essere in grado di aiutarti a vedere le vere ossa di una casa, piuttosto che essere limitato da differenze estetiche facilmente affrontabili! Sapere quali caratteristiche si desidera e sperare e cosa aggiungono al godimento di una proprietà e valutarle, in base alle priorità!

5. Aperto e onesto: Il rapporto agente/acquirente deve essere aperto e onesto dall’inizio e durante l’intero processo. Ciascuna parte deve fidarsi ed essere disposta ad ascoltare l’altra, per procedere, con un lavoro di squadra significativo!

6. Impegno dell’acquirente, offerta, trattative, ecc: Gli acquirenti dovrebbero assumere un agente, che lo aiuti a prendere l’impegno, presentare un’offerta efficace e, con forza, negoziare, per suo conto, e concludere l’affare!

Quando l’agente e l’acquirente sono sulla stessa pagina, per tutto il tempo, il processo è più semplice e i risultati, normalmente, sono più vantaggiosi e soddisfacenti. Assumi la persona giusta, entra a far parte della squadra e goditi il ​​processo!

Leave a Comment

Your email address will not be published.