6 strategie comprovate per ridurre il turnover del personale

Rapporti recenti mostrano un aumento dei tassi di rotazione dei dipendenti in tutta l’Australia. Un elevato turnover del personale può aumentare i costi e ridurre i profitti.

Lo sapevi che 1 dipendente su 4 si dimette entro 12 mesi?

Il governo australiano conduce regolarmente ricerche e analisi delle tendenze occupazionali australiane, dalla carenza di competenze e dalle esperienze di reclutamento ai tassi di coinvolgimento e fidelizzazione. Relativamente alla fidelizzazione, la ricerca ha scoperto che il costo del turnover dei dipendenti in Australia è stimato in $ 3,8 miliardi più altri $ 385 milioni persi in costi evitabili di reclutamento.

Se queste cifre non sono abbastanza spaventose, secondo un recente sondaggio di Robert Half, 1,8 milioni di lavoratori australiani stanno attivamente cercando un nuovo lavoro, alcuni dei quali potrebbero lavorare per te…

Motivi per cui i dipendenti lasciano

I primi tre motivi per cui i dipendenti lasciano il loro attuale datore di lavoro, secondo i sondaggi condotti da Michael Page e dall’AIM NSS sono:

  1. Avanzamento di carriera limitato

  2. Alla ricerca di una nuova sfida

  3. Ricompensa finanziaria insufficiente

Tuttavia, uno dei fattori più importanti e spesso non segnalati che allontana i dipendenti è la cattiva gestione e gli ambienti di lavoro tossici.

Qual è la percentuale di rotazione dei dipendenti considerata ragionevole?

Mentre il personale andrà e verrà sempre, un fatturato di 10% a 15% è considerato ragionevole. Tuttavia, questo varierà a seconda del tuo settore e settore lavorativo.

Quali sono i vantaggi più comunemente offerti dal datore di lavoro?

Quando si tratta di gestire la fidelizzazione dei dipendenti, alcuni dei vantaggi più comuni offerti dai datori di lavoro sono:

  1. Pratiche di lavoro flessibili

  2. Apprendimento e sviluppo continuo

  3. Avanzamento di carriera e opportunità

Quindi cosa può fare la tua azienda per mantenere i dipendenti a bordo? Qui offriamo sei strategie di fidelizzazione che si sono rivelate utili.

6 strategie di conservazione comprovate

Sebbene non sia dannoso trasferire un numero ragionevole di personale (in effetti, è anche vantaggioso), mantenere i migliori talenti dovrebbe essere l’obiettivo principale quando si implementa una strategia di mantenimento dell’occupazione.

1. Cultura e Comunicazione:

Da qualche tempo, la priorità assoluta dell’agenda aziendale è la promozione di una sana cultura aziendale. L’aumento dei tassi di fidelizzazione è evidente nelle aziende che si concentrano in quest’area. L’adattamento culturale dovrebbe quindi essere un requisito chiave del processo di reclutamento e selezione. Ciò implica essere in grado di articolare chiaramente qual è la tua cultura aziendale e quali sono i tuoi valori e la tua etica. È anche essenziale nominare manager con buone capacità comunicative e interpersonali.

2. Opportunità di sviluppo:

Più di metà ( 53%) dei datori di lavoro australiani non offre alcun programma di formazione o sviluppo, ma questa è una delle cose principali che i dipendenti stanno cercando per consentire l’avanzamento di carriera. La tecnologia è in cima alla lista dei ricercati con il 47% dei dipendenti che desidera acquisire competenze digitali. Se si prevede di offrire formazione per lo sviluppo professionale o assistenza finanziaria, è consigliabile attuare una politica in tal senso, per garantire che le aspettative siano gestite e si realizzi un ritorno sull’investimento.

3. Premi e riconoscimenti:

L’indagine sui salari Hays FY18 ha riportato che il 14% dei datori di lavoro non ha aumentato affatto gli stipendi e il 60% dei datori di lavoro ha aumentato gli stipendi di meno del 3%. Quindi non sorprende che una ricompensa finanziaria insufficiente sia ora uno dei motivi principali per cui i dipendenti se ne vanno. Uno stipendio competitivo ti aiuterà ad attrarre talenti. Riconoscere e lodare i dipendenti per un lavoro ben fatto è un metodo collaudato per aumentare il morale dei dipendenti. Una revisione della retribuzione o un bonus di incentivo ti aiuterà anche a mantenere i tuoi migliori risultati.

4. Orario flessibile o lavoro a distanza:

Alcuni dipendenti hanno già il diritto di richiedere modalità di lavoro flessibili come parte degli standard nazionali per l’occupazione. Tuttavia, il 60% dei dipendenti ha affermato che lavorare in modo flessibile era la cosa più importante per loro. Se ci sono aspetti del ruolo che possono essere svolti da remoto, vale la pena implementare una politica a sostegno di tale ruolo. Lavorare da casa può migliorare l’equilibrio tra lavoro e vita privata, risparmiare notevoli somme di denaro per l’azienda e costi di viaggio per i dipendenti. Accordi di lavoro flessibili consentono ai dipendenti di completare il lavoro in base ai loro frenetici impegni familiari, evitare i viaggi nelle ore di punta e restituire un certo controllo, tutti fattori chiave per migliorare l’equilibrio tra vita lavorativa e la fidelizzazione dei dipendenti.

5. Tecnologia:

Poiché la Gen Y e Gen Z diventano la maggioranza della forza lavoro odierna, le aziende devono adattarsi per soddisfare le proprie esigenze tecnologiche. Avere una tecnologia HR efficiente si è classificata in cima a ciò che ha mantenuto i dipendenti coinvolti nel loro ruolo. Altre importanti aree della tecnologia, come la gestione del lavoro a distanza, il coinvolgimento della formazione tramite l’e-learning, la gestione dei vantaggi e il miglioramento delle comunicazioni complessive sono anche considerazioni importanti.

6. Trasparenza:

Tenere i dipendenti al corrente delle prestazioni dell’azienda e fornire feedback su come stanno contribuendo agli obiettivi aziendali, offre al personale una comprensione più chiara di come stanno influenzando la loro organizzazione. Dà loro uno scopo e aumenta il coinvolgimento.

Prova a concentrarti su alcune o tutte le 6 aree che abbiamo trattato e controlla se i tuoi tassi di rotazione mostrano miglioramenti. Questo si rifletterà nella linea di fondo!

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *