ABC del Team Building – Z è per la zona di comfort

Quante volte esci dalla tua zona di comfort? Per molte persone, sentirsi a proprio agio con l’essere a disagio può causare molta ansia. Tuttavia, più ti sforzi per uscire dalla tua zona di comfort, più facile diventa farlo. Il risultato finale è essere in grado di affrontare nuove sfide e raggiungere cose che non avresti mai immaginato di poter fare, sia nella nostra vita personale che professionale.

In qualità di leader, è importante riconoscere quando la tua squadra si sta compiacendo e ha bisogno di essere sfidata per uscire dalla propria zona di comfort. I dipendenti devono essere ricordati che se si siedono e giocano sempre sul sicuro, non cresceranno mai, rimarranno competitivi e forse saranno promossi. Aiuta sicuramente a uscire da un ambiente eccessivamente confortevole se i dipendenti si sentono parte di qualcosa di più grande di loro. Quindi, se la tua azienda ha molte opportunità di crescita o incentivi per raggiungere nuovi obiettivi personali e di squadra, puoi usarli come un modo per superare l’autocompiacimento.

Quando pensi a come sfidare la tua squadra, ricorda che la zona di comfort di ogni persona è diversa. Dovrai dedicare del tempo a lavorare con ciascuno dei membri del tuo team per imparare di cosa è veramente capace ogni persona quando esce dai suoi ambienti “sicuri”. Inizia con piccoli passi per vedere chi è molto titubante e chi è pronto a caricare in avanti. Preparati a rispondere alla domanda: “Abbiamo sempre fatto in questo modo, quindi perché dobbiamo cambiarlo?”.

Raccogliere idee e assicurarsi che il tuo team sappia che può pensare fuori dagli schemi è un ottimo modo per iniziare a farli uscire dalla loro zona di comfort. Se hai un team eterogeneo con profili e mentalità diversi, possono rimbalzare idee l’uno sull’altro e scoprire nuove prospettive. Assicurati che le divergenze di opinione non si scaldino, ma imparino invece a non essere d’accordo in modo sano e costruttivo. Questo può portare a nuove idee di prodotto o miglioramenti sui processi attuali. Fare errori è una parte fondamentale della crescita, quindi dovrai ricordarglielo per mantenere un ambiente di lavoro positivo. Come è stato citato molte volte “il tuo ultimo errore è il tuo miglior insegnante”.

La ricerca di nuove conoscenze è una componente fondamentale per affrontare il compiacimento. Incoraggia i tuoi dipendenti a conoscere una varietà di argomenti. Se la tua azienda lo consente, investi in corsi che possono seguire per aiutarli nella loro crescita professionale, ed eventualmente prenotare un momento della giornata in cui ogni persona possa studiare un nuovo argomento e poi riferire al team. Mantenere il tuo team parte di un ambiente di apprendimento aiuterà a stimolare nuove idee e, in definitiva, nuove opportunità di crescita. Ciò assicurerà che tu e il tuo team siate sempre sfidati a uscire dalle vostre zone di comfort!

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *