Avere un buon riferimento può crearti o distruggerti

Una decisione molto importante nel processo di domanda di lavoro è chi utilizzare per le tue referenze professionali. Ciò che le persone in cerca di lavoro spesso dimenticano è che la persona che funge da riferimento non si limita a verificare il proprio impiego passato e le prestazioni in quella posizione, ma spesso gli vengono poste domande relative al tuo carattere, alle tue abilità e anche al tuo atteggiamento.

Dovresti selezionare un riferimento professionale con cui hai lavorato ad un certo punto, ed è meglio se hai un forte cameratismo professionale con questa persona. Dovresti scegliere qualcuno a cui pensi piaccia passare del tempo con te e lavorare con te. Scegli qualcuno che sai risponderà alle domande in modo onesto e positivo.

Se c’è tensione nel tuo attuale ambiente di lavoro e sei preoccupato che un collega o un supervisore possa offrire volontariamente informazioni negative, allora è meglio lasciarle fuori dalla tua lista di referenze.

La ricerca mostra che i riferimenti verbali possono avere l’effetto più positivo sul risultato lavorativo di una persona, quindi quando invii le informazioni di contatto a un potenziale datore di lavoro, fornisci i numeri di telefono dei tuoi riferimenti e non i loro indirizzi e-mail. È più personale fare un controllo delle referenze al telefono e si spera che il reclutatore sarà in grado di ascoltare l’entusiasmo e l’ammirazione che le tue referenze hanno per te e le tue capacità.

Dopo aver selezionato le tue referenze, è una buona idea parlare con la tua referenza e fargli sapere che dovrebbero aspettarsi una chiamata sulla posizione. Aiuta anche se fornisci loro alcune informazioni sul lavoro per il quale ti stai candidando, in modo che abbiano un’idea del tipo di qualifiche e caratteristiche che dovrebbero enfatizzare durante il controllo di riferimento. È molto poco professionale chiedere al tuo riferimento di rispondere in modo specifico a una domanda di riferimento.

Dovrebbe essere preparato un riferimento per rispondere a domande come “Cosa puoi dirmi di questo candidato?” “Qual è il tuo rapporto professionale con il candidato?” “In quali aree questo candidato ha bisogno di miglioramenti?” “Quali sono i maggiori punti di forza e risultati di questo candidato?” “Come si comporta questo professionista sotto pressione?” e altre domande simili.

Una delle cose migliori che puoi fare nella tua ricerca di lavoro è assicurarti di scegliere un ottimo riferimento che canterà le tue lodi e ti aiuterà a ottenere il lavoro! Scegli referenze che abbiano fiducia in te e nel tuo lavoro e ti ammirino, e non dovresti avere nulla di cui preoccuparti.

Leave a Comment

Your email address will not be published.