Bahamas, una terra straniera

Nassau è la sede della capitale nazionale delle Bahamas, il vivace centro delle Isole delle Bahamas che fa risalire la sua eredità ai giorni del naufragio del leggendario pirata Barbanera. Apprezzata per il suo porto riparato, la città ha fatto la storia e l’ha preservata magnificamente in palazzi coloniali, cattedrali, fortezze del XVIII secolo e una scala della regina i cui 66 gradini portano a una vista da non perdere.

Gli abitanti delle Bahamas di oggi continuano la tradizione dei primi indiani Lucayan e Taino producendo arti e mestieri distintivi che riflettono l’abilità e l’arte della loro eredità. I bahamiani utilizzano le risorse locali per creare cibi, spezie, ceramiche, artigianato, arte e musica unici.

O sì, vorrai unirti al divertimento della contrattazione al famoso mercato della paglia, assaporare il colorato trambusto delle bancarelle di frutta e verdura all’aperto e del mercato del pesce fresco, o lasciarti incantare dall’eleganza alla moda delle boutique internazionali di Bay Street.

Le città di Nassau e Freeport sono le città più conosciute delle isole, ma c’è molto altro da scoprire nelle isole delle Bahamas: ci sono circa 698 isole e isolotti in più! Queste altre isole sono chiamate “Isole della Famiglia”. Se sei alla ricerca della bellezza incontaminata e della quiete, la troverai nelle Family Islands. Queste isole offrono miglia e miglia di spiagge inesplorate, grotte e isolotti che consentono le migliori immersioni subacquee, pesca e vela. Gli abitanti delle Family Islands sono famosi per la loro cordialità e cordialità.

Paradise Island, che è di 685 acri, è collegata alla città di Nassau da due ponti di 600 piedi. L’isola è sviluppata quasi esclusivamente per accogliere i viaggiatori, con resort, hotel, ristoranti, negozi, un campo da golf e il grande acquario di Atlantide insieme ad altri siti. Ci sono pochissime residenze private esistenti su quest’isola.

Leave a Comment

Your email address will not be published.