Centrotavola per aste di beneficenza: un’idea di vendita divertente

La maggior parte delle organizzazioni senza scopo di lucro che stanno pianificando un evento di asta di beneficenza trovano un modo per ottenere i centrotavola per i tavoli donati o a un costo ridotto. I banditori professionisti di beneficenza e gli organizzatori di eventi a volte differiscono sulla loro opinione sull’opportunità di vendere o meno i centrotavola. Alcuni credono che sia troppo chiedere agli ospiti che stanno già pagando per essere presenti, ma alcuni la vedono come un’altra opportunità per raccogliere fondi per la causa. Qualunque sia il modo che tu decidi è giusto per la tua organizzazione; ecco un modo divertente per vendere centrotavola senza esagerare. È usato come rompighiaccio per coinvolgere tutti nella folla e nel frattempo raccoglie soldi veloci.

Quando il tuo banditore sale sul palco per iniziare l’asta, chiedigli di selezionare un volontario a ogni tavolo e chiedigli di alzarsi. Saranno i “banditori” della loro tavola. Il vero banditore darà loro 30 secondi per vendere il centrotavola del tavolo per quanto più denaro possibile. Possono accettare offerte solo da persone sedute al loro tavolo e sono incoraggiati a usare un canto d’asta. Dopo che i 30 secondi sono trascorsi, determina quale “banditore” ha raccolto più soldi per il suo centrotavola. Se possibile, ottieni un semplice premio per il “Campione Banditore”. Se questa è una tradizione annuale, potrebbe esserci anche un “campione d’asta” del passato tra la folla che può essere riconosciuto.

Il banditore professionista di beneficenza inizierà l’asta dal vivo con la folla già eccitata e divertita. La maggior parte di loro avrà già partecipato facendo offerte al proprio tavolo in una divertente “mini” asta. È un modo meraviglioso per far ridere e felici le persone all’inizio dell’asta “reale”.

Leave a Comment

Your email address will not be published.