Che cos’è un blog o cosa significa blog

Che cos’è un blog o cosa significa blog sono due domande che molti utenti di Internet si pongono ancora spesso. Bene, in breve, un blog è fondamentalmente un diario online in cui un blogger o un collaboratore di un blog può annotare digitalmente i propri pensieri, idee, opinioni e praticamente qualsiasi altra cosa di cui i blogger vogliono che le persone leggano.

I blog sono spesso chiamati weblog perché in fondo sono un particolare tipo di sito web, solitamente mantenuto e aggiornato da un individuo con voci regolari di eventi, descrizioni di situazioni, commenti personali o altro materiale come immagini grafiche o video. Le voci sono, il più delle volte, visualizzate in ordine cronologico inverso.

I blog sono piattaforme fluide e interattive per i blogger per trasmettere il loro messaggio ai lettori, al contrario di una piattaforma di siti Web più statica.

Ci sono molte risorse disponibili su Internet per fornirti suggerimenti e informazioni sul blog. Ad esempio, dovresti creare il tuo blog tramite una piattaforma di blogging come blogger.com o acquistare il tuo dominio e configurare il tuo blog tramite una piattaforma come WordPress. Un aspetto importante della creazione del tuo blog è che consente al blogger di creare un legame con i propri lettori e di essere in grado di interagire con loro. È un ottimo modo per far conoscere i tuoi pensieri agli altri, per trasmettere informazioni preziose ai lettori interessati o per creare una presenza sul web per la tua attività. Le opzioni sono numerose.

Per raggiungere questo obiettivo è consigliabile che il blogger includa una pagina di tipo “Chi siamo”, in cui il proprietario del blog può delineare chi sono e rivelare lo scopo del blog ai propri lettori.

Inutile dire quindi che, in linea di massima, il blogger ha bisogno di conoscere l’argomento abbastanza bene per scrivere regolarmente post sul blog. Dico “principalmente” perché la flessibilità di un blog permetterà al blogger di scrivere un post invitando i suoi lettori a commentare un argomento poco conosciuto dal blogger.

Questo approccio rafforzerà ulteriormente il legame dei blogger con i lettori e fornirà nuovi contenuti unici al loro blog.

Come accennato in precedenza, i post del blog devono essere pubblicati su base regolare, ma non troppo regolare se la qualità dei post del blog è di scarsa qualità. Ad esempio, è meglio pubblicare solo un post sul blog di qualità davvero informativo ogni 2 o 3 giorni piuttosto che diversi post fragili su base giornaliera. Insomma è la qualità del post più che la quantità. Pubblicare post di scarsa qualità troppo spesso allontanerà i tuoi lettori.

Molto spesso dimenticata dai blogger è la necessità di inserire i tag nei propri post sul blog. I tag ti consentono di indirizzare i tuoi post in diverse categorie, che possono quindi essere cercate dai lettori. Per ciascuno dei tuoi post dovresti cercare di avere due o tre tag. Utilizza correttamente i tag. Ad esempio, assicurati di utilizzare le stesse parole per post simili ma non assegnare ai post troppi tag, poiché ciò tende a intasare le categorie.

Non avere troppi widget e/o immagini sul tuo blog al punto da rallentare il caricamento del tuo blog. I lettori usciranno molto rapidamente se il caricamento del blog impiega troppo tempo.

Ricorda sempre anche che i blog e la pubblicazione di blog dovrebbero essere divertenti. Non è come scrivere articoli per le directory degli articoli. Un post sul blog dovrebbe essere scritto più come le tue esperienze piuttosto che un rigurgito di un carico di fatti ricercati. Ad esempio, una delle mie passioni è il calcio. Se stessi pubblicando un post sul blog su una partita di calcio, lo scriverei in base alle mie esperienze di assistere a una partita di calcio piuttosto che sputare un sacco di fatti su cosa sia una partita di calcio: regole, tempo di durata di una partita ecc.

La flessibilità di un blog consente al blogger di trasmettere il proprio messaggio e di accettare qualsiasi risposta o feedback dei propri lettori. Non ci vuole molto tempo per creare un blog – ancora una volta ci sono molti suggerimenti e linee guida disponibili su Internet.

A livello più amministrativo, se crei il tuo blog, non dimenticare di includere una pagina “Contattaci” e una pagina “Informativa sulla privacy” come minimo.

Prova a bloggare, lo troverai sia divertente che gratificante.

Leave a Comment

Your email address will not be published.