Chi possiede un gruppo o un forum di Facebook?

Man mano che si verifica sempre più coinvolgimento online e anche la “gente più anziana” si unisce a Facebook in massa; l’attuale crescita più alta nel gigante dei social media proviene dai gruppi di età superiore ai 55 anni; troviamo sempre più coinvolgimento. Che, dopo tutto, è il punto centrale di questi portali. Siamo onesti, il fidanzamento batte sicuramente il vecchio post “Ho avuto una cena deliziosa”.

Inizierò dai gruppi di Facebook e non sto menzionando le aziende che mascherano il gruppo come un angolo di marketing per la loro attività perché possono aggiungere tutte le persone che vogliono (questa è una discussione completamente diversa), sto parlando di gruppi legittimi , impostato da persone che generalmente prendono di mira una comunità, uno sport o un hobby e seguite da persone che la pensano allo stesso modo. Io stesso ho configurato un sacco di gruppi di Facebook e continuo ad amministrarli. MA, non “censuro” mai né cancello alcun contenuto. Non è il mio posto. Né è un posto di amministrazione. Facebook possiede lo spazio, non l’amministratore.

Sento le lamentele degli strani troll su questi gruppi, lo stesso vale di tanto in tanto per le pagine aziendali e la maggior parte di voi conosce il mio punto di vista sull’eliminazione dei post della Pagina aziendale (in breve, mai!), ma sull’eliminazione dei post in un gruppo è solo scortese. L’amministratore non si riserva il diritto di giocare alla polizia di Internet, questo è il lavoro di Facebook. Il gruppo Facebook per sua stessa natura è un forum APERTO in cui le persone possono discutere e impegnarsi in qualunque cosa scelgano. OK, ora posso sentire alcuni amministratori di questi gruppi irritarsi, beh ragazzi, se il gruppo non è il posto giusto per i loro contenuti, se ne andranno presto perché la loro attività non otterrà nulla. Quindi, se qualcuno in un gruppo della comunità vuole provare a vendere una vecchia libreria, beh è lì per quello. Potrebbe non essere stata la tua intenzione all’inizio, ma si chiamava progresso. Se tu, come amministratore, vuoi controllare lo spazio, pagalo o lo possiedi; Facebook non è quello spazio, non stai pagando un centesimo, non hai alcun controllo. I suoi Facebook’.

Se vuoi un ambiente controllato, libero da persone che pubblicizzano le loro vecchie librerie e automobili, allora apri un forum sul tuo sito web. Facile, puoi quindi controllarlo quanto vuoi, dopotutto è tuo. Gestisci il sito, imposti i termini e le condizioni delle persone che vi partecipano e paghi per la sua presenza. Quindi è tuo diritto fare quello che vuoi con quello spazio online. Dopotutto, è il tuo sito e gli utenti possono decidere se vogliono farne parte o meno. Semplice.

Ma solo per re-interagire, lo spazio di Facebook non è di proprietà dell’utente, né lo è il contenuto, quindi in breve, non censurare i post di Facebook, è pensato per essere Social Media, non Private Media. E sì, alcune persone ne abusano in larga misura, ma gente, questa è la vita. Lo abbiamo nel mondo offline, quindi perché non nel mondo online.

In poche parole, se non lo possiedi, non puoi controllarlo.

E ricorda “bastoni e pietre”

Leave a Comment

Your email address will not be published.