Combinare Charlotte Mason e Thomas Jefferson Education nella tua homeschool

Ho scoperto il metodo Charlotte Mason di homeschooling all’inizio del nostro viaggio homeschooling. Ho adorato l’idea di leggere ad alta voce ai miei figli e non ci ho messo molto a convincermi a lasciarmi alle spalle la maggior parte dei libri di testo e ad abbracciare un approccio basato sulla letteratura per educare i miei figli. Durante gli anni della scuola materna abbiamo passato molto tempo a divertirci a leggere insieme. Una volta che iniziarono i “compiti scolastici veri”, noi, come la maggior parte dei nuovi studenti a casa, acquistammo libri di testo e iniziammo a “insegnare”. In qualche modo abbiamo avuto meno tempo per leggere ad alta voce. Mi è stato presentato il metodo Charlotte Mason e ho acquistato con entusiasmo il libro di Karen Andreola “The Charlotte Mason Companion”. È stato come una boccata d’aria fresca e mi sono ritrovato ad accettare con tutto il cuore questo approccio più rilassato e la scusa per programmare la lettura ad alta voce durante la nostra giornata di scuola a casa. Abbiamo iniziato a implementare le idee di Charlotte:

o Leggere ad alta voce libri “vivi”.

o Narrazione

o Studio delle immagini

o Apprezzamento musicale

o Learning Science from Nature (sebbene il nostro sia modificato dal vero approccio CM descritto di seguito)

o Cultura Madre

o Autoeducazione

o La felicità dell’abitudine

Dopo alcuni anni, mi sono imbattuto in un altro approccio di homeschooling, attraverso un libro intitolato Thomas Jefferson Education, di Oliver Van DeMille. Come Charlotte, Oliver sottolinea l’importanza dell’autoeducazione. Dice che affinché l’apprendimento abbia luogo, lo studente deve assumersi la responsabilità. Il genitore non è un “maestro”, quanto un “facilitatore”.

Le altre componenti importanti di una formazione Thomas Jefferson sono “Classics” e “Mentors”.

Quando i libri classici vengono letti, studiati e discussi con un mentore, lo studente impara a pensare. Non gli viene insegnato “cosa pensare” (come in un libro di testo da riempire o a scelta multipla), né “quando pensare” (come nella formazione per un lavoro o una professione specifica), ma “come pensare”.

In qualità di mentore del bambino, il genitore deve pensare al libro che viene letto e porsi le domande che in seguito farà allo studente. Queste domande devono essere aperte e fornire spunti per la discussione con lo studente. Lo studente dovrebbe essere guidato a pensare da solo, e non semplicemente a ripetere a pappagallo la risposta “corretta”.

Lo studente impara ad esprimere le sue opinioni ea presentarle in una discussione con gli altri in un contesto di gruppo, o anche in un dibattito.

Questa crescente capacità di pensare – di porre domande a se stesso e agli altri – prepara lo studente ad essere autonomo. Diventerà un leader in qualunque sfera si trovi – qualcuno che penserà “fuori dagli schemi”, non seguendo debolmente la folla, come farà lo studente “riempi lo spazio vuoto, a scelta multipla”.

Ho scoperto che il metodo Charlotte Mason e il modello Thomas Jefferson Education funzionano molto bene insieme. Tendo a propendere maggiormente per Charlotte Mason per i bambini più piccoli (quando TJEd dice che dovrebbero trovarsi nella fase di “amore per l’apprendimento”, stabilendo basi, buone abitudini e valori). Una volta che hanno le basi per leggere e scrivere, è tempo di aggiungere un po’ di “carne” con TJEd. Anche da bambini, ovviamente, molti dei libri che leggi ad alta voce saranno “classici”, e naturalmente discuterai dei libri mentre leggi e raccontano. I libri diventeranno più difficili man mano che il bambino matura e le discussioni diventeranno più impegnative. Meravigliose intuizioni spirituali possono venire alla luce mentre tu e il tuo studente scavate a fondo nei libri classici. I valori e la morale (o la mancanza di) dei personaggi e le conseguenze di questi sono ottimi trampolini di lancio per la discussione sulla visione del mondo biblica rispetto alla nostra cultura. Il tuo bambino trarrà vantaggio dall’imparare le proprie lezioni dalle decisioni, buone e cattive, che i personaggi prendono. Si rallegrerà del trionfo del bene sul male e entrerà in empatia con gli oppressi.

Soprattutto in quei giovani che scelgono di sfidare le opinioni dei genitori, i libri classici parleranno delle loro vite senza che tu debba sottolineare la lezione.

Quindi il mio consiglio è di iniziare con i metodi di Charlotte Mason, leggere, narrare, discutere, ottenere le basi, le basi dell’apprendimento, le abitudini di disciplina e i valori della Bibbia. Inizia a passare alla Thomas Jefferson Education quando il tuo studente è pronto – continua a leggere e discutere e gradualmente richiedi di più al tuo studente nel modo di esprimere le sue idee – sia in presentazioni orali che scritte. Guarda i tuoi figli sbocciare e diventare giovani premurosi, intelligenti ed eccitati con l’amore per l’apprendimento permanente.

Leave a Comment

Your email address will not be published.