Come le mense ospedaliere stanno aumentando le entrate al dettaglio

Le aree di vendita al dettaglio degli ospedali si trovano sempre più sotto pressione per raggiungere gli obiettivi di reddito

Di fronte all’aumento dei costi e ai tempi difficili dal punto di vista finanziario, le organizzazioni sanitarie guardano sempre più alle loro aree di vendita al dettaglio come un’ulteriore fonte di generazione di entrate. Sebbene le attività di ristorazione ospedaliera siano ben note per la fornitura di pasti ai pazienti, la maggior parte, se non tutte, sono anche responsabili della parte al dettaglio delle attività di ristorazione presso la caffetteria, lo snack bar e/o il bar in loco. Incaricati di aumentare il loro contributo alle entrate per l’ospedale, molti direttori di servizi di ristorazione e gestori di caffetterie stanno adottando misure creative per aumentare il patrocinio. Aumentare la partecipazione dei dipendenti, attrarre i membri della comunità locale e adattare le loro offerte di cibo e bevande alle esigenze e alle preferenze culinarie dei clienti sono tutti obiettivi degli operatori di servizi di ristorazione aggressivi.

Prendi e vai

In un ambiente sanitario frenetico, la velocità è fondamentale! Ecco perché negli ultimi anni molte mense ospedaliere hanno ridisegnato il loro spazio per ospitare nuovi frigoriferi pieni di appetitose scelte di cibo preconfezionato; spaziando dallo yogurt e semifreddi alla frutta, ai panini e alle insalate. Queste opzioni alimentari portatili offrono agli operatori sanitari indaffarati un modo molto comodo e veloce di prendere rapidamente qualcosa da mangiare o da bere mentre sono in fuga. Il preconfezionamento consente inoltre al personale di riportare questi articoli alla propria scrivania o in un’altra area per il consumo in un luogo diverso dalla caffetteria. Se utilizzato con un sistema POS ed etichette con codice a barre, il check-out di questi articoli da asporto presso il punto vendita richiede solo pochi secondi veloci.

Esperienza culinaria

Molte strutture sanitarie hanno rinnovato le mense per offrire un’esperienza culinaria simile a un ristorante più attraente per attirare dipendenti, visitatori e ospiti. Il loro obiettivo è invogliare gli operatori ospedalieri a rimanere in loco per il pranzo invece di cercare alternative fuori sede, fare appello ai visitatori e, in alcuni casi, attirare la comunità locale. Per raggiungere questo obiettivo, i direttori di Foodservices non stanno solo creando una sala da pranzo visivamente accattivante, ma stanno anche assumendo chef di ristoranti di grande talento ed esperienza con un talento per la progettazione di menu nuovi e deliziosi. L’utilizzo di un sistema POS con il monitoraggio delle prestazioni delle voci di menu offre agli chef un’immagine chiara di quali voci di menu stanno andando bene e quali dovrebbero essere rimosse dalla rotazione del menu.

Detrazioni sul salario dei dipendenti

Gestita attraverso un sistema di punti vendita come una detrazione sulla busta paga del dipendente da detrarre da una futura busta paga, la possibilità di effettuare un acquisto al dettaglio scansionando il badge del dipendente già portato dall’operatore sanitario è considerato un vantaggio e una comodità preziosi. Quando i dipendenti possono presentare il badge che già portano come forma di pagamento, non hanno più bisogno di portare con sé contanti o carte di credito mentre si spostano all’interno della struttura. Spesso, questa comodità fa la differenza tra avere il tempo di godersi un pasto delizioso rispetto a un pranzo o una colazione saltati. Il pagamento senza contanti si traduce anche in un aumento degli acquisti aggiuntivi di cibo e bevande, quando il dipendente non ha abbastanza denaro contante sulla propria persona per coprire tutte le scelte che vorrebbe fare.

Elaborazione carte di credito

Non è raro che i visitatori si trovino senza contanti quando visitano un paziente in ospedale. Siamo tutti consumatori abituati a pagare quasi tutto con le nostre carte di debito o di credito, e quindi siamo piuttosto sorpresi di scoprire che la mensa dell’ospedale non accetta carte di credito o di debito. Sebbene la maggior parte degli ospedali offra un bancomat in loco, l’impossibilità di accettare pagamenti con carta di credito o di debito si traduce in una vendita persa; e molto probabilmente un vassoio pieno di cibo lasciato alla cassa perché il visitatore non aveva un’opzione di pagamento conveniente. Il processo di checkout è una parte importante dell’esperienza del cliente, quindi è importante che l’elaborazione delle carte di credito e di debito sia rapida e completamente integrata con le operazioni di cassa del sistema POS.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *