Come mettere insieme un piano aziendale strategico

Che cos’è un piano aziendale?

La maggior parte delle persone presume che tu debba scrivere un business plan solo se hai intenzione di cercare capitale da una banca o da un altro istituto di credito. Questo non è sempre il caso.

La maggior parte dei piani è guidata dalle esigenze e dagli obiettivi del mercato. L’importanza di avere un piano aziendale è garantire che la tua azienda rimanga in linea con gli obiettivi e gli obiettivi fissati per quell’anno finanziario e per il futuro. Non c’è alcuna reale differenza tra un business plan e un “business plan strategico”. Si potrebbe dire che ogni piano è strategico.

La maggior parte dei piani è guidata dal marketing, dal momento che è necessario guardare all’esterno del mercato, del mercato, dei prodotti e dei servizi prima di poter guardare all’interno dell’azienda e delle finanze.

Parte del business plan includerà una strategia di marketing, che esaminerà come raggiungerete la crescita, dove commercializzare e a chi rivolgervi. Molte persone considerano il marketing come una “vendita”, ma è più di questo. Si tratta di “branding”, immagine e creazione di fiducia all’interno del mercato, sull’identificazione delle persone a cui devi rivolgerti. Riguarda il coinvolgimento dei clienti e l’identificazione della tua nicchia di mercato e del luogo in cui si trovano. La strategia di marketing considera anche lo sviluppo del prodotto, il servizio clienti, la formazione continua, il sistema di marketing utilizzato per acquisire la generazione di lead e come vendere al dettaglio ai tuoi clienti su base continuativa, ottenendo clienti abituali, non solo una volta.

Perché è necessario?

Avere un piano ti aiuta a definire la crescita e l’espansione della tua azienda. Ti aiuta a mantenerti concentrato e in pista.

Scrivere un business plan non è così complesso come pensa la maggior parte delle persone, ci sono molti modelli sul mercato che possono aiutare con il formato.

Ecco alcuni suggerimenti rapidi per ricercare e mettere insieme la tua strategia di marketing:

· Determina i valori della tua azienda o la “dichiarazione di intenti”, questo ti aiuterà a tenerti sulla buona strada poiché è facile distrarsi senza una dichiarazione di intenti.

· Fai la tua ricerca di mercato, chi è il tuo pubblico? I tuoi concorrenti? A chi sono rivolti i tuoi prodotti? Dove vanno per passare il tempo?

· Qual è il tuo unico punto di forza? Cosa ti distingue dalla concorrenza

· Quali sono le attività dei tuoi concorrenti? Come si confrontano con i tuoi?

· Che cosa stai cercando di ottenere nella tua azienda/attività? Quali sono i tuoi obiettivi?

· I vostri prodotti o servizi sono competitivi? Si distinguono?

· Com’è il tuo livello di servizio clienti? Rispetto ai tuoi concorrenti?

· Hai la tua strategia di marketing giusta?

· Hai determinato il tuo budget pubblicitario, il marchio della tua azienda, ecc?

· Espansione del mercato: piani per questo?

· Come sarà la tua attività tra 3 e 5 anni? Pianifica la crescita finanziaria e dei prodotti, a livello di servizio.

Ecco alcuni ottimi siti che offrono maggiori informazioni sulla pianificazione aziendale e modelli che puoi utilizzare durante la produzione di un piano aziendale.

Stile U

Palle d’affari

Se hai trovato utile questo post, fammi sapere e lasciami un commento qui sotto.

Sentiti libero di condividerlo con altri su Facebook, Twitter, LinkedIn ecc…

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *