Come progettare una strategia di social media marketing nel 2018?

Un paio di anni fa, potresti vivere con una semplice strategia di social media marketing nel piano di marketing della tua azienda. Ma non più!

Nel 2018, ogni azienda deve avere una presenza online e devi plasmare le tue strategie di marketing per battere la concorrenza. È più come se pensassi che qualcosa avesse funzionato per te l’anno scorso, ma potrebbe non essere rilevante quest’anno (nello spazio dei social media o altrove). Il pubblico dei social media si sta diffondendo a macchia d’olio o forse ha raggiunto ogni angolo del mondo in cui le persone possono accedere a Internet (più della metà del mondo naviga attivamente attraverso i social media). Le persone sono incollate alla pletora di informazioni con un semplice clic sui gadget tascabili. Se non hai una presenza sui social media, la tua attività avrà una sensazione e delle conseguenze #FOMO (paura di perdersi). Ma avere un account Facebook, Instagram, LinkedIn, Pinterest, Twitter o XYZ online è sufficiente per il successo della tua attività nella città dei gadget di oggi. È necessario disporre di una strategia di social media marketing a tutti gli effetti che si aggiorna costantemente con le norme in evoluzione.

Inutile dire che questi progressi ci hanno portato in un mondo in cui la capacità di attenzione del pubblico si sta riducendo rapidamente perché sempre più aziende si connettono con il loro pubblico di destinazione sulle maniglie dei social media. Ora sta diventando una sfida per le aziende raggiungere i propri utenti con i contenuti più sorprendenti e pertinenti di oggi. Pertanto, è più importante per i marchi creare idee che funzionino per la necessità di alimentazione con la velocità richiesta. Woah, quella rima? Comunque.

Siamo qui per illuminarti sugli approcci di successo per le strategie di social media marketing nel 2018 che ti aiuterebbero a raggiungere i tuoi obiettivi di business.

Contenuto effimero

Tutto questo è iniziato con Snapchat, la popolarità di Snapchat è aumentata quando ha fatto appello in modo interessante ai millennial e alla Generazione Z con la strategia dei contenuti effimeri.

Il contenuto effimero è la scrittura creativa di breve durata che può durare al massimo 24 ore sui social media o ovunque. Pubblicalo, andrà a ‘puf’ per sempre.

Questo è piuttosto straziante per i marketer poiché lavorano davvero duramente per trovare la copia strategica e può essere apprezzata solo per un periodo limitato (solo se qualcuno lo vede). Tuttavia, i marketer dei social media non hanno scelta in quanto questa è la tendenza di maggior successo su quasi tutte le piattaforme come Facebook, Instagram, Snapchat e persino WhatsApp (esempio fuori tema). Ecco perché i marchi stanno assegnando una strategia separata dedicata per il contenuto dei social media e il contenuto effimero.

Il contenuto effimero rende obbligatorio essere originali ma creativi con le idee di contenuto. Molti marchi utilizzano principalmente la piattaforma Instagram per storie costanti con i contenuti di alta qualità più coinvolgenti per raggiungere il loro pubblico. Questo contenuto evapora in poche ore, il che sta spingendo positivamente il tuo pubblico di destinazione a intraprendere un’azione rapida sulle storie e fa sorridere il tuo team di marketing.

Perché il contenuto effimero funziona?

La durata breve rende i contenuti più autentici rispetto agli annunci sponsorizzati.

Le storie svaniscono in poche ore, il che rende il pubblico ansioso di perdere le informazioni (fondamentalmente, #fomo) e porta a risposte più rapide.

Cattura più attenzione rispetto ai “soliti” post sui social media.

In breve, è necessario disporre di un piano strategico per farlo funzionare. Non puoi aspettarti che funzioni sempre con i post casuali. Devi mantenere il contenuto (potrebbero essere immagini, video, GIF e video boomerang) autentici, interessanti e coinvolgenti per il pubblico per ottenere una svolta entro 24 ore.

Chatbot

I chatbot possono anche essere una strategia di social media marketing molto utile. Le persone sono sempre riluttanti al cambiamento o alle tecnologie aliene nella fase iniziale e i chatbot non sono stati trattati in modo diverso. Ma non più, ora non vengono ignorati come una macchina robotica. I bot vengono utilizzati per migliorare le strategie di marketing e hanno successo nel fornire risposte immediate ai clienti o nel fare cose come ordinare il cibo. Quello che vediamo in quei film di fantascienza sarà presto reale, ma non lasciamoci trasportare e parliamo del ruolo dei chatbot come strategia di social media marketing. In effetti, già quest’anno abbiamo visto molte aziende utilizzare con successo la tecnologia dei bot.

Secondo Garter, la creazione di contenuti aziendali utilizzando i chatbot sarà del 20% entro il 2018. Se le macchine saranno in grado di generare contenuti specifici del marchio, creativi, innovativi e continui per i social media, può essere un’altra pietra miliare nel mondo tecnologico in cui le società di marketing e pubblicità vorrebbero investire.

I chatbot forniscono la risposta istantanea al pubblico e aumentano le interazioni con il tocco personale delle conversazioni. Con il passare del tempo, i chatbot stanno diventando più nitidi e più umani, il che ti permetterebbe di creare il tono del tuo marchio e dare un tocco personale per facilitare il comfort dei tuoi utenti.

Facebook ha già utilizzato migliaia di bot attivi sul messenger di Facebook in cui varie aziende interagiscono con il pubblico del proprio marchio.

Questo è l’anno per testare i chatbot per la tua azienda tenendo presente tutte le generazioni. Prima di avviare un chatbot, ti consigliamo di testarlo sul potenziale pubblico per prevedere la risposta e fornire di conseguenza.

Influencer marketing

Nel 2017, i marchi hanno speso circa 1,07 miliardi di dollari USA nell’influencer marketing di Instagram e questo valore dovrebbe aumentare di circa 1,60 e 2,38 miliardi di dollari rispettivamente nell’anno 2018 e 2019.

Non diremo davvero che si tratta di una nuova strategia di social media marketing poiché sempre più aziende stanno cercando di esplorare questa opzione da un po’ di tempo. Ciò ha reso davvero difficile per i marketer trovare modi autentici per mantenere il pubblico interessato.

L’influencer marketing è diventato popolare tra i marchi e nel 2018 stanno prendendo consapevolmente la decisione di scegliere gli influencer social rilevanti con il loro marchio. Influencer e marchi devono mantenere una relazione con l’originalità per avere un impatto sui follower dell’influencer. Al giorno d’oggi, gli influencer stanno semplicemente falsificando le informazioni che per lo più le fanno sembrare banali e disoneste. Quindi, quest’anno l’influencer marketing verrebbe fatto con le giuste associazioni e collaborazioni.

Devi impostare strategicamente gli obiettivi per il tuo marchio e capire se il marketing di influenza è adatto ai tuoi servizi o prodotti. Devi pensare in anticipo che il tuo contenuto influente di quell’influencer e costruire una buona relazione commerciale per indirizzare il ROI.

Abbiamo discusso delle tre popolari strategie di social media marketing nel 2018, ma ci aspettiamo molto di più. I prossimi anni giocheranno un salto integrale nel gioco del marketing ed espanderanno la domanda dei social media marketer. Una strategia mobile first dovrebbe essere in cima alla lista dei piani di marketing.

Se stai cercando una società di social media marketing a New York City con il team pieno di millennial e Generazione Z. Raggiungici oggi.

Valore massimo. Raggiunto.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *