Come scrivere una newsletter efficace via e-mail

L’uso delle newsletter via e-mail come un modo economico per commercializzare i tuoi prodotti o servizi non è un segreto e viene utilizzato da migliaia di aziende in tutto il mondo. Gli utenti di Internet ricevono diverse newsletter nella loro casella di posta ogni giorno e la maggior parte di esse viene eliminata o indirizzata alle proprie caselle di posta indesiderata. Con così tante newsletter trasmesse da e-mail a e-mail, una newsletter di successo deve essere diversa, unica e deve distinguersi dalla massa nella casella di posta dei clienti.

Esistono due tipi fondamentali di newsletter via e-mail. I primi formati colorati e standardizzati che sembrano usciti da una rivista sono pensati per assomigliare fondamentalmente alla pagina di un sito web. Dovrebbero stupire il lettore e affascinarlo con il loro design per convincere il potenziale cliente a leggere il testo. Questi tipi di newsletter spesso contengono un articolo principale e diverse barre laterali, tutte relative allo stesso argomento, ma pensate per sembrare un giornale con molte informazioni diverse.

Il secondo tipo di newsletter si basa meno sul design e più sul contenuto. Questi sembrano meno annunci generici e più come un’e-mail personale che ricevi da qualcuno che conosci. Entrambi i formati forniscono risultati molto diversi, ma la probabilità che un destinatario di posta elettronica legga una newsletter formattata in testo normale è molto maggiore rispetto alla newsletter progettata. Ciò è dovuto principalmente al fatto che molti consumatori sono addestrati a visualizzare automaticamente le email formattate e progettate come spam e, quindi, indegne del loro tempo. Quando aprono un’e-mail che contiene solo testo, è probabile che la leggano un po’ prima di rendersi conto che, come i formati progettati, è una newsletter che vende loro i servizi oi prodotti di un’azienda. Anche se alcuni smetteranno di leggere quando si renderanno conto che si tratta di una newsletter, se il contenuto è abbastanza accattivante, molti continueranno e diventeranno più interessati a un’azienda e ai loro servizi.

Se invii newsletter periodiche via e-mail e stai utilizzando un modello di newsletter standardizzato, valuta la possibilità di passare a un’e-mail meno strutturata e più colloquiale. Nel titolo non utilizzare le parole “newsletter mensile” ma qualcosa di più unico e accattivante. Fai in modo che l’oggetto e il titolo dell’e-mail sembrino personali in modo che sia più probabile che il destinatario lo apra o ne legga il contenuto.

La cosa più importante da ricordare sulle newsletter via e-mail è che vuoi mantenerle il più informali possibile. Questo vale in particolare per le prime frasi, che possono davvero attirare l’attenzione di un lettore o disinteressarlo immediatamente. Anche se potresti essere tentato di scrivere contenuti formali per far sembrare la tua attività e i tuoi prodotti eccezionali, lo sforzo sarà sprecato se le persone non leggono affatto la newsletter. Fai appello ai tuoi clienti target come amici, come qualcuno che capisce ciò di cui hanno bisogno e si preoccupa di darglielo. Se ti avvicini ai potenziali clienti come se fossero tuoi amici, sarà più probabile che acquistino i tuoi servizi e la tua attività avrà più successo.

Leave a Comment

Your email address will not be published.