Come valutare i lavori di pulizia di preclusione a scopo di lucro utilizzando le linee guida dell’HUD

Un’attività di pulizia dei pignoramenti fa di tutto, dalla manutenzione del prato, ai rifiuti, alla pulizia, al lavaggio a pressione, alla pulizia delle grondaie, alle riparazioni e altro ancora.

L’industria dei rifiuti di preclusione si sta rivelando un’opzione commerciale redditizia per gli imprenditori laboriosi. Con una casa su 25 in preclusione, secondo Michael Williams, CEO di Fannie Mae, e con milioni di mutui a tasso variabile pronti a ripristinarsi nei prossimi anni (creando la prospettiva di un nuovo round di pignoramenti), le startup di pulizia dei pignoramenti sono in una posizione perfetta avere imprese sempreverdi per gli anni a venire.

Sebbene la pulizia dei pignoramenti sia un settore fiorente, a causa dell’enorme numero di posti di lavoro disponibili, la pulizia dei pignoramenti può essere un’attività con margini di profitto ridotti se gli imprenditori non valutano i loro servizi a scopo di lucro.

Il prezzo per il profitto può essere complicato per il nuovo proprietario di un’attività di conservazione della proprietà che non conosce i dettagli di come vengono vinti i contratti, chi viene pagato per primo, dove si trova sul totem per essere pagato, ecc.

Un buon strumento da utilizzare nei lavori di preclusione dei prezzi e di tipo cestino sono le linee guida sui prezzi dell’HUD per le aziende del tipo di conservazione della proprietà, MA utilizzare questo strumento da solo può essere un grave errore.

Quando si utilizzano le linee guida dell’HUD per valutare i lavori, gli imprenditori devono essere consapevoli del fatto che le tabelle elencano l’importo massimo che l’HUD pagherà generalmente all’appaltatore PRIMARIO di un lavoro di pulizia di preclusione.

Come azienda più piccola, gli imprenditori dovrebbero sapere dove si trovano sul totem per essere effettivamente pagati per sapere come addebitare utilizzando i tavoli. Dovrebbero anche imparare a capire se sono il subappaltatore principale, il numero due in linea, il numero tre, ecc. Questo non solo li aiuterà a capire come stabilire il prezzo, ma li guiderà anche a capire la migliore strategia da utilizzare nei lavori vincenti.

I proprietari di attività di pulizia di preclusione non possono semplicemente guardare i grafici dei prezzi dell’HUD e utilizzare quelle cifre per fare offerte, o sicuramente faranno offerte eccessive per un lavoro e perderanno. Le tabelle devono essere sezionate in modo efficace

Ricorda, le linee guida sui prezzi dell’HUD per la pulizia dei pignoramenti sono ciò che l’HUD pagherà, al massimo, per un servizio (sebbene alcuni scenari consentiranno loro di aumentare con informazioni comprovanti). Gli importi elencati nelle tabelle sono realmente per quell’appaltatore principale.

Chiunque può valutare, ma la determinazione del prezzo “a scopo di lucro” nel fiorente settore delle pulizie di preclusione è un’arte. Le nuove aziende di pulizia dei pignoramenti dovrebbero pianificare di fare le loro ricerche in modo che possano imparare come sezionare i grafici HUD e il prezzo in modo efficace per ottenere più affari di pulizia.

Leave a Comment

Your email address will not be published.