Contabilità – Tre aree principali

Ci sono tre aree funzionali principali nella contabilità, che devono essere considerate nella contabilità moderna per qualsiasi azienda. I tre sono contabilità finanziaria, dei costi e di gestione.

La prima area, ovvero la contabilità finanziaria, è principalmente utile per l’accertamento periodico dei risultati dell’impresa; per esempio, un anno. Ciò contribuirà a determinare la futura linea d’azione a lungo termine. In termini economici, la contabilità finanziaria considera il denaro come un fattore di produzione.

La contabilità dei costi e di gestione sono strumenti che consentono alla direzione di prendere decisioni su base giornaliera. I costi e la contabilità di gestione non sono utili per se stessi. Queste due funzioni assistono la direzione nella conduzione dell’attività insieme ad altri fattori chiave coinvolti nella gestione dell’attività. I fattori chiave potrebbero essere la domanda, l’offerta, la concorrenza, la disponibilità di materie prime, la logistica, ecc.

La seconda area, ovvero la contabilità dei costi, mira ad accertare il valore dei costi diretti e dei costi indiretti coinvolti nella produzione. Da questo valore, la direzione può prendere una decisione informata in merito al miglioramento delle prestazioni di produzione. In termini economici, la contabilità dei costi è una misura della performance economica. Queste informazioni danno al management una chiara indicazione dell’andamento economico delle risorse produttive dell’impresa.

Costing aiuta anche il responsabile delle vendite nella definizione dei prezzi. Ma poiché il costo è una misura della performance economica, non può essere considerato una base assolutamente precisa per la determinazione dei prezzi. Questo perché i prezzi di vendita sono più una decisione economica. Non sarebbe sbagliato ricordare qui che i prezzi dipendono sostanzialmente da fattori di mercato. I prezzi dipendono maggiormente dalla domanda, dall’offerta e dalla concorrenza e meno dai costi. Ad esempio, l’elevata domanda unita alla mancanza di concorrenza significherebbe che le aziende potrebbero addebitare prezzi più elevati per i propri prodotti, ben al di sopra dei costi.

La terza area, ovvero la contabilità di gestione, è strettamente correlata alla contabilità dei costi. Sebbene si sia evoluta dalla contabilità dei costi, la contabilità di gestione ha un ruolo più ampio da svolgere nelle decisioni di gestione. Misura la performance economica dell’impresa nel suo complesso, rispetto all’ambiente economico in cui opera l’impresa. Questa funzione di contabilità cerca di combinare le informazioni finanziarie e di costo in un aspetto più ampio.

Infine, la contabilità di gestione è fondamentale per assistere e consigliare la direzione nel prendere decisioni aziendali importanti. Rende il management consapevole delle implicazioni economiche e delle conseguenze delle proprie decisioni. In termini economici, implica uno studio approfondito della moneta come risorsa economica, trattandola allo stesso tempo come una misura della performance economica. Ciò consente al management di misurarlo come un fattore economico di produzione, ad esempio il tasso di rendimento del capitale impiegato.

Si vede così che la contabilità ha un ruolo distinto da svolgere in tre diverse aree, che sono ugualmente vitali. Con l’avvento della contabilità computerizzata, è diventato molto facile per il management monitorare le informazioni contabili sulla punta delle dita. I programmi di contabilità finanziaria consentono di produrre rendiconti finanziari e vari rendiconti dei costi e MIS quasi istantaneamente premendo un pulsante. Ora, solo la parte laboriosa della contabilità è l’inserimento dei dati. I gestori finanziari devono garantire che i dati significativi vengano inseriti nel sistema per produrre informazioni significative. È necessario eseguire una corretta categorizzazione ed evitare a tutti i costi errori di digitazione, garantendo la fornitura di informazioni finanziarie accurate alla direzione.

Leave a Comment

Your email address will not be published.