Differenza tra team autogestiti e autodiretti

Molte aziende utilizzano i team per migliorare la qualità, i processi di lavoro o il servizio clienti. Quando un’azienda inizia il percorso di team building, i leader devono capire che tipo di team vogliono utilizzare di più nell’organizzazione. Sebbene molti utilizzino i termini autogestito e autodiretto in modo intercambiabile per i team, ci sono differenze nel modo in cui i team vengono utilizzati e operano. Sono elencate le caratteristiche dei due tipi di team da considerare quando si sviluppano team di lavoro in un’organizzazione.

Caratteristiche di un team autogestito

  • Il team riceve gli obiettivi dalla leadership e determina come raggiungerli.
  • Costruisce l’impegno dei dipendenti e aumenta il morale.
  • I membri del team devono ricevere una formazione per lo svolgimento di riunioni, la risoluzione dei problemi, la pianificazione dei progetti e le abilità del team.
  • Il team progetta le procedure di lavoro e determina i processi e gli incarichi di lavoro.
  • Sebbene sia richiesta poca supervisione, questo può richiedere molto tempo per il leader poiché potrebbe essere necessario monitorare i progressi e la direzione del team.
  • Richiede una comunicazione aperta da parte della leadership sugli obiettivi e gli obiettivi dell’azienda.
  • Il team può aumentare la soddisfazione del cliente attraverso tempi di risposta migliori nell’esecuzione del lavoro o risposte ai problemi.

Caratteristiche di un team autodiretto

  • Il team determina i propri obiettivi e determina il modo migliore per raggiungerli.
  • Crea un ambiente di alta innovazione, impegno e motivazione nei membri del team.
  • I membri del team necessitano di una formazione aggiuntiva nel processo decisionale, nella risoluzione dei conflitti e nelle tecniche avanzate di risoluzione dei problemi.
  • Può essere un costo elevato poiché richiede tempo per costruire la squadra e si verificheranno conflitti.
  • Meno tempo per il leader, ma è più difficile tenere traccia dei progressi e verificare che il team stia andando nella direzione corretta.
  • Richiede un sistema che fornisca una comunicazione bidirezionale della strategia aziendale tra i leader e i loro team.
  • I team possono ridurre il tempo di ciclo perché risolvono eventuali problemi di lavoro man mano che si presentano e prendono decisioni informate su come procedere.

Nell’esaminare le caratteristiche dei team autogestiti e autodiretti, le differenze nel modo in cui i team possono operare e quali possono essere utilizzati al meglio in una particolare organizzazione o situazione possono essere più facili da comprendere per il management. Con questa comprensione, le aziende che desiderano utilizzare i team per migliorare la qualità, i processi di lavoro o il servizio clienti possono avere un’idea migliore di come determinare quale tipo di team si adatta meglio alla loro situazione e ai risultati desiderati.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *