Dimensioni della soddisfazione sul lavoro

Vi è qualche dubbio se la soddisfazione sul lavoro consista in un’unica dimensione o in più dimensioni separate. Alcuni lavoratori possono essere soddisfatti di alcuni aspetti del loro lavoro e insoddisfatti di altri. Tuttavia, sembra esserci una correlazione positiva tra i livelli di soddisfazione nelle diverse aree di lavoro. Ciò suggerisce un unico fattore generale di soddisfazione sul lavoro. Tuttavia, sembra che non ci sia una teoria generale e completa che spieghi la soddisfazione sul lavoro.

Oggi è ancora considerato da molti critici un concetto complesso e difficile da misurare oggettivamente. Un’ampia gamma di variabili relative a fattori individuali, sociali, culturali, organizzativi e ambientali influiscono sul livello di soddisfazione lavorativa. Nello specifico:

– I fattori individuali includono personalità, istruzione, intelligenza e abilità, età, stato civile. Orientamento al lavoro.

– I fattori sociali includono le relazioni con i colleghi, il lavoro di gruppo e le norme, le opportunità di interazione, l’organizzazione informale.

– I fattori culturali includono atteggiamenti, credenze e valori sottostanti.

– I fattori organizzativi comprendono la natura e le dimensioni, la struttura formale, le politiche e le procedure del personale, le relazioni con i dipendenti, la natura del lavoro, la tecnologia e l’organizzazione del lavoro, la supervisione e gli stili di leadership, i sistemi di gestione, le condizioni di lavoro.

– I fattori ambientali includono influenze economiche, sociali, tecniche e governative.

Questi diversi fattori influiscono tutti sulla soddisfazione lavorativa di alcuni individui in una determinata serie di circostanze, ma non necessariamente in altre. I vari studi sulla soddisfazione del lavoro hanno una certa validità e sono stati al servizio delle imprese nei momenti di bisogno e di valutazione delle prestazioni.

Un modo strategico per raggiungere la soddisfazione sul lavoro è stabilire una cultura aziendale che incoraggi la comunicazione e sia orientata verso un lavoro di qualità. È particolarmente importante per i dipendenti vedere premiata l’eccellenza, non temere di commettere errori, lavorare in un’atmosfera di disponibilità e vedere una relazione tra duro lavoro e ricompense. Come strumento per tali cambiamenti strategici, la cultura organizzativa può essere alterata rimodellando funzioni, come i sistemi di comunicazione e costruendo team e creando leader. Gestire il cambiamento è la sfida per le aziende di oggi e il suo successo o fallimento giudicherà la fattibilità di qualsiasi azienda negli anni a venire.

Leave a Comment

Your email address will not be published.