Efficace pianificazione strategica e aziendale

La pianificazione strategica è un processo coordinato e sistematico per lo sviluppo di un piano per la direzione generale di un’organizzazione e l’allocazione delle risorse per ottimizzare il potenziale futuro. Molte aziende iniziano solo con un’idea e il desiderio di avere successo. A volte funziona; più spesso, non è così. Secondo la Small Business Administration (SBA) statunitense, le ragioni principali per cui le imprese falliscono sono la mancanza di un piano solido e la mancanza di capitale adeguato. Questi due motivi non sono estranei, soprattutto in tempi di congiuntura ristretta. Dopotutto, se non investi in un buon piano per la tua attività, perché dovresti aspettarti che qualcun altro investa nella tua attività?

La pianificazione strategica e aziendale non è solo una casella da controllare nella tua lista di cose da fare. La pianificazione strategica è alla base di tutto: la tua identità aziendale, il tuo marketing e vendite, le tue operazioni, il tuo approccio di gestione e i tuoi finanziamenti. Tuttavia, le scuse abbondano per non farlo. Anche le aziende affermate devono distinguersi dalla concorrenza per crescere e migliorare i propri margini.

Indipendentemente dalle dimensioni della tua azienda o da quanto tempo sei stato in attività, se sei disposto a investire, potresti essere qualcuno che potrebbe scavalcare la concorrenza e cambiare la natura della nostra economia attraverso nuovi processi, prodotti o servizi.

La pianificazione è molto più di un semplice esercizio di team building, ma uno dei vantaggi dell’utilizzo del processo di pianificazione inclusivo descritto di seguito è la creazione di un team di gestione forte e coeso. Il feedback del mio seminario sulla pianificazione strategica è che il processo fa emergere le diverse prospettive di gestione e le struttura in una strategia unificata.

Il mio processo in sei fasi per costruire un piano strategico attuabile è la base del mio seminario di pianificazione strategica.

Orientare i partecipanti – Costruisci una comprensione comune del processo di pianificazione e dei framework che forniscono informazioni dettagliate sulla tua attività. Questo passaggio definisce il quadro generale del processo ed esplora le alternative per sviluppare in modo più completo i diversi aspetti del processo. I membri del team di pianificazione dovrebbero provenire dalle unità funzionali dell’azienda (finanza, marketing, operazioni), quindi possono avere prospettive diverse in base alla loro area di specializzazione. L’end-game dei proprietari è un importante motore di strategia.

Rivedi la tua attuale missione, obiettivi/obiettivi – Stabilisci il punto di partenza ed esamina le alternative che possono aggiungere valore al tuo piano attuale. Indipendentemente dal fatto che i tuoi obiettivi e obiettivi attuali siano definiti in modo approssimativo o ben definiti, definiscono la tua attività e il modo in cui viene gestita. Se non sei sicuro di dove ti trovi, sarà difficile definire la tua direzione. Uso un esercizio di tre domande incentrato sul cliente per definire la tua attività attuale e poi guardo ai prossimi 12 mesi.

Quando definisci la tua attività dal punto di vista del cliente, può fare la differenza per il tuo successo. La crescita deriva dal concentrarsi sui clienti e dal fornire loro costantemente valore. Anche se i piani strategici generalmente coprono periodi di tempo più lunghi, un piano solido per il prossimo anno è importante per avere fiducia in un piano da tre a cinque anni.

Prepara la tua analisi situazionale – Identificare segmenti di mercato, concorrenti, capacità, competenze chiave e opportunità. Piuttosto che cercare di affrontare mercati ampi e ampi, definisci la tua nicchia e preferibilmente definiscila a tuo vantaggio competitivo. Per posizionarti rispetto ai tuoi concorrenti, acquisisci una comprensione di chi sono e qual è la loro strategia di mercato.

Quando si considerano le proprie capacità, è necessario eseguire un’analisi SWOT (Forze, Weakness, Opportunities, and Threats) onesta. Tutte le tue competenze chiave dovrebbero essere punti di forza, ma ognuna aggiunge valore? Sono unici e sostenibili? Quanto è importante ciascuna competenza per i tuoi clienti? Infine, identifica e valuta le tue opportunità percepite. Preparare un’analisi situazionale può essere un’attività intensa, soprattutto se scopri di non essere ben allineato con i tuoi clienti. Se non sei ben allineato, hai la possibilità di trovare nuovi clienti, sviluppare nuovi prodotti o servizi che soddisfino le esigenze dei clienti o diventare una statistica. Negli ultimi due anni abbiamo assistito ad alcuni importanti esempi di aziende che non hanno risposto alle mutevoli esigenze e desideri dei clienti o al cambiamento delle normative governative.

Formula la tua strategia – Brainstorm; sviluppare lo scenario del settore; valutazioni strategiche complete; formulare strategie, dichiarazione di intenti, obiettivi e obiettivi. “Prima viene il pensiero; poi l’organizzazione di quel pensiero in idee e piani; poi la trasformazione di quei piani in realtà.” – Napoleon Hill, autore di Pensa e arricchisci.

È qui che ti distingui e trovi il modo di battere la concorrenza. Alcune aziende sono andate male nell’economia al ribasso, ma altre sono cresciute e fiorite perché avevano una strategia che rispondeva al cambiamento. Le piccole imprese hanno un vantaggio rispetto ai loro rivali più grandi perché possono muoversi più velocemente per rispondere al cambiamento e implementare nuove idee. Questo passaggio richiede sicuramente una riflessione, ma le ricompense possono essere sostanziali. Ricorda che molte delle grandi imprese di oggi sono state fondate durante una recessione. Altre piccole imprese hanno dimostrato di avere valore e sono state acquisite da un’azienda più grande.

Prepara il tuo piano di implementazione – Definire piani d’azione, programmi e budget. L’azione senza una strategia è fuorviante. Una strategia senza azione è sprecata. Cosa è necessario fare in particolare per raggiungere i tuoi obiettivi e obiettivi? Chi deve farlo e di quali altre risorse avranno bisogno? Quando è necessario farlo? Le azioni devono essere suddivise in fasi misurabili secondo un programma e assegnate a persone specifiche. Come intendi finanziare il tuo piano? Il tuo piano di implementazione è il tuo controllo di base della realtà. Se il programma non è realistico o se non hai le persone, le risorse o i finanziamenti necessari; quali modifiche puoi apportare per raggiungere i tuoi obiettivi?

Prepararsi per il monitoraggio – Stabilire metriche e un programma di monitoraggio. Dopo aver stabilito cosa deve essere fatto, è necessario definire come misurare i progressi verso il raggiungimento dei propri obiettivi e con quale frequenza. Il monitoraggio deve essere sufficientemente frequente da consentire l’adozione di azioni correttive prima di perdere date critiche. Le revisioni mensili dei progressi e le revisioni trimestrali della strategia possono o non possono essere sufficienti. Può anche essere utile stabilire obiettivi minimi, target e stretch. Ricorda che il piano non è scolpito nella pietra. Se le tue recensioni mostrano che qualcosa non funziona, cambialo.

In genere consiglio di utilizzare lo schema del piano aziendale SCORE che è stato sviluppato per le start-up ma può essere prontamente adattato per le imprese consolidate. Le domande a cui è stata data risposta durante il processo di pianificazione confluiscono direttamente nelle sezioni del business plan: Descrizione dell’attività – cosa fai? Prodotti/servizi: cosa vendi? Piano di marketing: come lo venderai? Piano operativo: come eseguirai le operazioni quotidiane? Piano di gestione: come sarà gestita la tua attività e da chi? e il Piano Finanziario – come finanzierete l’impresa?

Mentre procedi attraverso le fasi dello sviluppo della tua strategia e della preparazione del tuo piano, è importante tenere a mente il tuo finale di gioco. Sebbene nessuno possa garantire il successo della tua attività, una buona pianificazione costituisce una solida base per la tua attività e riduce al minimo i rischi per te.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *