Etichetta del taxi aziendale – Suggerimenti per il corretto protocollo dei posti a sedere

Dal chiamare un taxi alla mancia all’autista, il viaggio in taxi ha un protocollo tutto suo. Che tu sia un host, un junior executive o un ospite, creare impressioni favorevoli quando viaggi in taxi include sapere dove sedersi, come entrare nel veicolo e come uscire. Il modo in cui ti comporti in queste situazioni è solo un pezzo di quell’immagine positiva che devi proiettare nel mondo.

Quando viaggi con un gruppo di soci in affari, il grado e la gerarchia dei tuoi compagni di viaggio determina la precedenza dei posti a sedere. I clienti sono i membri più importanti del gruppo, al di sopra dei dirigenti senior dell’azienda. I dirigenti junior dovrebbero sedersi dopo gli altri, nei posti meno desiderabili, o chiedere al leader del gruppo dove dovresti sederti. (Nei taxi, il sedile centrale nella parte posteriore è il più scomodo e il sedile del passeggero davanti è il più pericoloso.) Il giovane dirigente, non un ospite, dovrebbe sedersi sul sedile anteriore se c’è poco spazio sul sedile posteriore . Le donne seguono questa etichetta di posto di lavoro di rango e status piuttosto che l’etichetta sociale di genere, e si siedono di conseguenza.

Quando due persone viaggiano in taxi, la persona più giovane chiede al dirigente senior dove sedersi, quindi entra prima sul marciapiede della cabina, scivolando se necessario.

Un tassista può o meno aprire le porte ai passeggeri. Se un uomo e una donna viaggiano insieme per affari, le buone maniere richiedono comunque che le tenga la porta e la lasci entrare per prima. La donna siede sul lato passeggero posteriore; l’uomo cammina dietro al taxi e si siede dietro l’autista. All’arrivo a destinazione, se entrambi i passeggeri condividono la tariffa, la donna dà la sua quota all’uomo mentre sono ancora nel taxi. L’uomo esce per primo, le lascia la porta aperta e poi paga l’autista dall’esterno.

È consuetudine pagare la tariffa del taxi in contanti; tuttavia, se preferisci pagare con carta di credito o assegno, sdoganalo con l’autista prima di salire in taxi. Le mance dipendono dalla durata del viaggio e dal fatto che l’autista abbia fornito o meno un servizio extra. La mancia consueta è compresa tra il 15 e il 20 percento della tariffa, o più se l’autista ha assistito con i bagagli o fatto soste extra.

Quando viaggi per lavoro rappresenti la tua azienda e tutto ciò che fai si riflette su di te e sulla reputazione della tua azienda. Aggiornare la tua etichetta del taxi ti assicurerà che le impressioni che fai sugli altri dicono le cose giuste su chi sei.

Leave a Comment

Your email address will not be published.