Gestione della proprietà intellettuale nel cyberspazio

La continua crescita della tecnologia ha portato molti cambiamenti su come vengono fatte le cose. Nella ricerca di una rapida accessibilità e facilità, l’umanità ha creato un nuovo mezzo per connettere le cose in un cosiddetto web: Internet. Internet noto anche come cyberspazio è un luogo in cui tutto è codificato digitalmente. Dai codici binari di base emergono testi, immagini, video, musica e altri media digitali che appaiono sul monitor del computer. Da quando Internet è stata fondata, molti settori hanno iniziato a effettuare transazioni tramite il Web perché raggiunge milioni di persone in tutto il mondo. Le informazioni possono essere utilizzate a un costo basso o addirittura nullo. Gli annunci e le transazioni sui media digitali possono essere facilmente eseguiti.

Tuttavia, poiché tutto è codificato, le repliche sono facilmente contraffatte. Le copie possono essere prodotte indiscriminatamente. Le copie dei media digitali sono cloni perfetti dell’originale, quindi è difficile distinguere quale sia l’originale e quale sia la copia. Per proteggere gli autori originali e i consumatori regolari dalla minaccia della pirateria web, sono state approvate diverse leggi come il Digital Millennium Copyright Act.

Il DMCA funge da regolamento sulla gestione della proprietà intellettuale per i media digitali e altre cose scambiate su Internet. Questa legge attua due trattati stipulati dall’Organizzazione mondiale della proprietà intellettuale, nota anche come WIPO. Pena la creazione e distribuzione di tecnologia, gadget, dispositivi o servizi che intendono eludere procedure come il Digital Rights Management che regola l’accesso alle opere protette da copyright. Vieta inoltre la prevenzione del controllo degli accessi, potrebbe esserci una violazione o nessuna. Il DMCA pone l’accento sulle sanzioni per le violazioni dei diritti d’autore in Internet.

Le leggi sul copyright digitale racchiudono una vasta gamma di ingegnosità delle persone. Molti, se non tutti, i contenuti unici che alimentano l’e-commerce sono sotto la sua protezione. Questo copre le creazioni letterarie e le opere d’arte che includono diverse forme di scrittura come manuali, materiali didattici, articoli, blog, e-book e altri. Protegge anche prodotti elettronici come software, programmi per computer, musica, immagini, video e simili. Fondamentalmente, questa legge non si occupa solo dei diritti dei creatori o dei produttori. Inoltre tutela i diritti dei consumatori soggetti a frode. Un acquirente innocente può essere incoraggiato ad acquistare prodotti piratati che potrebbero essere limitati nel tempo per l’accesso a causa di una violazione. In tal caso il consumatore non sarà in grado di riavere indietro i suoi soldi.

Gli utenti di Internet dovrebbero conoscere le leggi sulla gestione della proprietà intellettuale, che sia un produttore o un consumatore per proteggerli dall’essere vittime di violazioni della PI. Il cyberspazio è vasto quanto l’universo e continua ancora ad espandersi. Come utenti dovremmo essere consapevoli dei pro e dei contro del suo utilizzo. Ci rende la vita più facile e veloce, ma a volte una mossa sbagliata può farci precipitare in acque calde se non sappiamo cosa permette e proibisce la legge.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *