Gestione delle risorse umane – Gestione dei gestori

In ogni azienda, il singolo manager detiene la chiave per una gestione di successo delle risorse umane, la soddisfazione dei dipendenti e una buona performance.

E se qualcuno avesse dei dubbi, dovrebbe solo fare riferimento a un massiccio sondaggio Gallup su 24 grandi aziende nell’arco di un quarto di secolo. Dimostra una chiara relazione tra successo e soddisfazione dei dipendenti, ma nessuna correlazione tra il grado di soddisfazione generale di un’azienda e i risultati delle singole unità.

Ad esempio, in una catena di ristoranti, solo il 40% delle persone nel gruppo di lavoro medio si è detto felice. Tuttavia, alcuni gruppi hanno registrato soddisfazioni e risultati molto più elevati. La forte indicazione è che le gestioni locali hanno fatto la differenza decisiva.

Hanno il controllo (o almeno dovrebbero esserlo) delle leve critiche per la gestione delle risorse umane: fissare obiettivi, fornire gli strumenti per il lavoro, reclutare collaboratori capaci e agire come supervisore premuroso. Ma questo non sarà possibile senza manager premurosi più in alto.

Giudicare pesantemente i manager in base alle reazioni della forza lavoro sembra avere senso. Nella catena di ristoranti, c’era un intervallo da zero a quasi il 100% per la felicità di gruppo. In un’altra azienda, il gruppo con il punteggio peggiore ha ottenuto il 15%, la media è stata di circa il 60% e i migliori sono stati di nuovo negli anni ’90. Le implicazioni, in particolare nel settore dei servizi, sono profonde.

In primo luogo, la formazione dei manager di linea è della massima importanza nella gestione delle risorse umane. È quasi incredibile, ma nonostante ciò, i direttori di filiale possono andare avanti per anni dopo la promozione prima che venga loro insegnato l’arte di gestire e prendersi cura delle persone. In secondo luogo, la durata degli appuntamenti deve essere valutata attentamente.

Se i manager vengono spostati troppo rapidamente, può portare a un’instabilità del personale e delle politiche. Devi trovare un equilibrio tra la necessità di migliorare la carriera per i manager promettenti e preservare la stabilità degli altri dipendenti e dare loro le cure che desiderano e meritano. Tuttavia, i risultati superiori devono essere premiati.

Riconoscendo l’importanza del rapporto di gestione, Ricardo Semler di Semco chiede al suo staff di fornire la propria valutazione dei propri manager attraverso questionari semestrali a scelta multipla; qualsiasi manager che scenda al di sotto del 70% di rating sta mettendo a rischio il proprio lavoro. Pertanto, Semler costringe il manager a concentrarsi sulla vera sfida della gestione delle risorse umane: ottenere il meglio dagli altri facendo il meglio per loro.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *