Gestire e guidare il processo decisionale etico nella creazione di un luogo di lavoro ben vissuto (Focus)

L’etica è al primo posto in tutte le relazioni quando si gestisce e guida il personale. Attraverso le interazioni quotidiane, il processo decisionale etico guida il comportamento.

Inoltre, il modo in cui ottieni, servi e fidelizza i clienti implica l’etica. La loro disponibilità a lavorare con te è guidata dal tuo processo decisionale etico in merito a: esperienza del cliente. Altrettanto importante, determinare se si mantiene un cliente è guidato dal comportamento etico del cliente.

E la tua disponibilità a rimanere con l’etica, quando la persona non è presente, è una vera cartina di tornasole del tuo processo decisionale etico.

Nel posto di lavoro di oggi, il processo decisionale etico è al centro della guida e della gestione. Dopo aver riflettuto, negli ultimi mesi dove sei stato sfidato nel tuo processo decisionale etico?

Nel posto di lavoro odierno in cui il giudizio viene emesso nei tribunali dei social media, è intelligente aggiornare la tua bussola morale a una bussola giroscopica etica.

L’etica spiegata

L’etica riguarda ciò che “noi” collettivamente apprezziamo nelle nostre relazioni reciproche. L’etica “noi” identifichiamo prende in considerazione il meglio di ciò che significa essere umani insieme. Pertanto, puoi dire: “Sono una persona morale e agisco eticamente con gli altri”.

L’etica è una guida su cui ‘noi’ siamo d’accordo su come mi comporterò con te e come ti comporterai con me. La morale è ciò in cui crediamo personalmente, guida la nostra azione verso l’etica ed esiste fino alla nostra pelle. Ciò che apprezziamo con gli altri attraverso la nostra azione, dalla nostra pelle, è l’etica.

L’etica guida la considerazione della motivazione personale/collettiva sulle idee di giusto e sbagliato: azioni legali, morali e utili o azioni illegali, immorali e/o dannose.

Guidano l’interpretazione di una situazione dalla prospettiva di dilemmi etici come quelli individuati in seguito.

Dilemmi etici

Un dilemma etico è una situazione in cui prendere una decisione implica la scelta tra due o più linee d’azione etiche. Esempi di ogni dilemma sono condivisi.

1. Tra giusto e sbagliato. Ad esempio, il Cliente non ha pagato la fattura per sei mesi o Il membro del personale è arrivato tardi e se ne è andato presto

2. Tra due diritti. Ad esempio, Decidere tra due nuovi clienti: chi aggiungere per primo o Assumi un nuovo personale: scegli tra due candidati qualificati

3. Tra due alternative inaccettabili. Ad esempio, i contratti necessari per soddisfare i requisiti finanziari sono disponibili da due nuove fonti: un’azienda di sigarette e una fabbrica di distribuzione di armi o Un flusso di cassa basso significa che due dei quattro dipendenti con qualifiche e livelli di prestazioni simili devono essere licenziati

4. Conflitto di interessi. Ad esempio, il nuovo cliente ha detto cose denigratorie su un fornitore che supporti o Uno dei tuoi attuali dipendenti ha acquistato azioni di un concorrente, in un altro paese in cui lavori

5. Hospitality re: accogliere coloro che stanno per arrivare e come favorire il loro coinvolgimento. Ad esempio, l’inserimento di nuovi clienti provenienti da diverse culture nazionali o Attraverso una fusione e acquisizione, stai riassegnando il personale esistente mentre assumi nuovo personale

Decisione etica

All’interno del tuo posto di lavoro, “Quale dei cinque dilemmi etici è emerso per te?” E inoltre,

1. Qual è la situazione nelle parole delle persone coinvolte?

2. Quale di questi sei valori etici è influenzato dal dilemma: responsabilità, cura, comunità, equità, rispetto e affidabilità?

3. Quali opzioni sono disponibili per affrontare il dilemma alla luce del valore etico fondamentale identificato al punto 2?

4. Quale opzione prioritaria sembra praticabile?

5. Quale risultato è probabile quando si interviene?

Nel definire le tue risposte a queste domande – e prima di agire sulla tua decisione – puoi descrivere e spiegare il dilemma, il valore etico interessato e il tuo percorso decisionale verso il risultato desiderato a un dodicenne? Ancora più importante, il dodicenne capirebbe e accetterebbe l’azione proposta?

Se sì, sembrerebbe sulla buona strada.

Se no, torna indietro e fai di nuovo le domande.

Processo decisionale etico e luogo di lavoro ben vissuto

Considera le seguenti intuizioni su come migliorare, focalizzare e rafforzare il processo decisionale etico nella tua organizzazione del lavoro.

Quando stabilisci e sostieni un luogo di lavoro in cui le persone lavorano bene insieme (ovvero, creano un ambiente di lavoro ben vissuto), la tua assegnazione di tempo, sforzi e denaro per sostenere il lavoro “da buono a ottimo”, significa che eccellenza ed etica si incontrano.

Un ambiente di lavoro ben vissuto consente la piena espressione di ciò che è meglio nelle persone poiché articolano obiettivi chiari, ricevono feedback immediati e accettano sfide distensive. Nel loro contributo cercano un autentico allineamento.

Compromesso il processo decisionale etico, l’autenticità e l’allineamento si disperdono.

Inoltre, il luogo di lavoro ben vissuto implica lavorare secondo un credo, un codice etico, dichiarazioni di principi aziendali che collegano l’organizzazione con i suoi clienti e clienti. Il credo serve come un costante promemoria per le persone coinvolte, ad essere eticamente responsabili e responsabili attraverso le decisioni aziendali e sociali quotidiane.

Compromesso il processo decisionale etico, la fedeltà al marchio vacilla, i clienti vanno avanti.

Leave a Comment

Your email address will not be published.