Gli effetti della globalizzazione sia sulla professione contabile che sull’istruzione

Le innovazioni tecnologiche hanno catapultato il distretto finanziario in un mercato globale. La globalizzazione ha avuto una grande influenza sul modo in cui le imprese conducono gli affari. Le aziende non sono solo responsabili di essere al corrente delle informazioni che coinvolgono i consumatori nel proprio cortile, ma anche di comprendere la cultura del consumo e le strutture economiche, politiche e legali esistenti in altri paesi. A causa dell’influenza che la globalizzazione ha avuto sulle imprese, ha cambiato le aspettative richieste agli studenti di economia in arrivo e alla loro istruzione. Più specificamente, gli studenti di contabilità sono influenzati dai cambiamenti con cui la globalizzazione ha influenzato il mercato. Questi studenti sono sfidati in particolare durante i loro anni universitari a comprendere non solo le regole e i regolamenti dei GAAP (Principi contabili accettati generali) ma anche gli standard stabiliti dagli IFRS (International Financial Reporting Standards). In ambito contabile, il focus principale è stato sulla rendicontazione esterna che comporta la redazione del bilancio e la revisione contabile. Tuttavia, a causa del mondo in continua evoluzione del mercato globale, i futuri contabili devono possedere prospettive che influenzino sia la rendicontazione esterna che quella interna. Il mercato continuerà a cambiare a causa del rapido viaggio delle informazioni, rendendo la globalizzazione un fattore importante nell’educazione contabile.

Le aziende negli Stati Uniti hanno ampiamente adottato GAAP che è una guida su come le aziende devono costruire informazioni finanziarie per produrre dichiarazioni. GAAP è stato utile negli ultimi due anni perché facilita il modo in cui le aziende negli Stati Uniti comunicano tra loro. Tuttavia, nell’ambiente globale, GAAP si rivela oneroso per la maggior parte delle aziende. All’estero hanno adottato gli IFRS che sono un’altra guida alla produzione di informazioni finanziarie che aiutano le società straniere a comunicare tra loro. La maggior parte dei paesi utilizza gli IFRS come base per il modo in cui vengono condotte le transazioni commerciali. Poiché la maggior parte del mondo utilizza gli IFRS come standard, lascia agli Stati Uniti il ​​noioso compito di dover incorporare due principi diversi per condurre gli affari. Nell’articolo “Come la globalizzazione sta influenzando i contabili statunitensi” di Bruce Pounder, Pounder afferma che “i contabili statunitensi si troveranno in grave svantaggio rispetto ai molti professionisti contabili stranieri che hanno già padroneggiato gli standard contabili internazionali e che sono quindi molto meglio posizionati per sfruttare opportunità di carriera in rapida crescita in Cina, India e altre economie emergenti” (Pounder, 2007, p. 3). Prosegue poi prevedendo che man mano che i GAAP saranno più oscurati dagli IFRS, i contabili statunitensi scopriranno che le loro competenze e conoscenze diventeranno obsolete. Pertanto, gli IFRS sono diventati più integrati nel curriculum di contabilità per l’istruzione. Gli studenti sono tenuti a comprendere non solo i GAAP ma anche gli IFRS e le modifiche che si verificano quando si lavora con entrambi. Coinvolgendo gli IFRS nel processo di apprendimento, gli studenti saranno preparati a sostenere in seguito l’esame CPA che è stato recentemente aggiornato per includere informazioni sugli IFRS nella sezione Financial Accounting and Reporting (FAR). Gli studenti stanno diventando sempre più dotati di competenze e informazioni che li renderanno più commerciabili ed efficienti nell’ambiente aziendale globalizzato.

Nell’economia statunitense, un fiorente settore finanziario è solitamente sostenuto da una forte contabilità pubblica e società di revisione contabile. Pertanto, l’obiettivo negli ultimi anni è stato quello di garantire che i contabili eccellessero nella raccolta di informazioni che coinvolgono attività, passività, azioni, investimenti, ecc. Tuttavia, a causa della globalizzazione, le pratiche contabili esterne non sono così apprezzate se non lo sono anche le pratiche interne implicato. Le pratiche interne sono importanti perché modellano il modo in cui le aziende raggiungono i propri clienti nel mercato estero. Gli autori Paul Danos e Richard L. Measelle hanno affermato nel loro articolo “Globalization of the Business Environment: Implications for Accounting Profession and Business Education”, che “In un mercato globale competitivo, il contabile interno deve essere sensibile a ciò che determina i costi di prodotti e deve collaborare con gli addetti alla produzione e al marketing per razionalizzare tutte le procedure di contabilità dei costi” (Danos, 1990, p. 79). Le responsabilità del contabile interno stanno diventando sempre più critiche per il successo delle imprese. Per un’azienda che desidera espandersi in territorio estero, la contabilità dei costi viene utilizzata per sviluppare accuratamente le informazioni sui prezzi dei prodotti, l’ubicazione degli impianti di produzione, la selezione dei fornitori, ecc. A causa di questi fattori, i contabili interni devono avere familiarità con le normative transfrontaliere, i trattamenti fiscali, e costi di conversione valuta. Quando si tratta di contabilità pubblica, i revisori dei conti devono essere molto esperti negli standard contabili globali perché “le economie mondiali stanno diventando sempre più interdipendenti…” (Needles, 2010, p. 602) secondo Belverd E. Needles Jr. autore dell’articolo “Formazione contabile: l’impatto della globalizzazione”. L’autore prosegue incoraggiando gli standard globali per i revisori dei conti perché rafforza le loro pratiche solo dovendo avere familiarità con tali regolamenti. Per essere esperti nel mercato globale, si consiglia agli studenti di contabilità di seguire corsi specificamente progettati per analizzare diverse culture, lingue e fattori politici che influenzano le società.

La globalizzazione ha influenzato molti cambiamenti avvenuti sia nella professione contabile che nell’istruzione. Gli studenti sono ora esposti ai problemi che si verificano nel mercato globale e a come risolverli. Non solo ci si aspetta che questi studenti comprendano tutta la matematica e il gergo coinvolti nel mondo degli affari, ma ci si aspetta anche che abbiano un buon senso della cultura del consumatore straniero e delle normative legate a ciascun paese. Grazie a queste competenze, gli studenti saranno in grado di eccellere nel nuovo mondo degli affari.

Riferimenti

Danos, P., & Measelle, RL (1990). Globalizzazione dell’ambiente aziendale: implicazioni per la professione contabile e la formazione aziendale. Gestione delle risorse umane, 29(1), 77-84

Aghi, BE (2010). Educazione alla contabilità: l’impatto della globalizzazione. Educazione alla contabilità, 19(6), 601-605. doi: 10.1080/09639284.2010.501578

Pounder, B. (2007). Come la globalizzazione sta colpendo i contabili statunitensi. Montvale: Istituto di Ragionieri Gestionali.

Leave a Comment

Your email address will not be published.