Guida ai prodotti per la protezione delle superfici incentrata sulla sostenibilità

Mentre la domanda di bioedilizia continua ad espandersi sia nel settore dell’edilizia commerciale che residenziale, c’è poca disponibilità di prodotti per la protezione delle superfici ecocompatibili. Ad esempio, un edificio ecologico può incorporare materiali sostenibili in tutte le finiture installate ma essere protetto da una pellicola adesiva prodotta all’estero e realizzata con materie plastiche dipendenti dal petrolio. Un pavimento in bambù appena installato può essere rivestito con una comune protezione per pavimenti in legno realizzata interamente con materiali artificiali.

La protezione della superficie e il contenimento della polvere sono due metodi fondamentali per la protezione da costosi danni alla costruzione del cantiere e per controllare la qualità dell’aria interna. Lo sviluppo di nuovi prodotti di protezione che utilizzano materiali riciclati e prodotti realizzati per il riutilizzo stanno ora guadagnando slancio. I clienti edili chiedono ai fornitori informazioni sull’impatto ambientale dei prodotti che scelgono di acquistare. Fortunatamente ora ci sono fornitori che si concentrano sull’aiutare i clienti a scegliere prodotti per la protezione delle superfici fabbricati con il minor impatto ambientale. Questi prodotti sono generalmente realizzati da; carta, scampoli di cotone e plastica riciclata.

La protezione della superficie realizzata con carta compressa riciclata o cartone ondulato riciclato ha diverse applicazioni comuni tra cui la protezione del pavimento, delle porte e del piano di lavoro. Ram Board® è il marchio più noto di pannelli di fibra laminati ed è comunemente usato per proteggere pavimenti e piani di lavoro. È prodotto utilizzando carta riciclata al 100% di cui il 90% è materiale post-consumo. Sebbene sia commercializzato come riutilizzabile, la maggior parte degli utenti segnala che Ram Board® non regge abbastanza bene per il riutilizzo. DoorGuard™, la prima protezione per porte sul mercato e la più conosciuta, è realizzata con il 99% di cartone riciclato. Il DoorGuard(TM) viene comunemente riutilizzato più volte per progetto di costruzione ed è fissato con gomma naturale. Viene spesso spostato dai piani inferiori di un grattacielo in costruzione ai piani superiori man mano che la costruzione procede. Il DoorGuard™ e il Ram Board® possono essere entrambi riciclati in nuovi prodotti.

I tessuti in cotone riciclato sono utilizzati in diversi tipi di protezione per pavimenti arrotolata e riutilizzabile, fornendo uno strato morbido di protezione assorbente che non graffia i pavimenti. Questi prodotti sono costituiti da due tipi; un laminato traspirante studiato per far fuoriuscire i fumi di colla dai pavimenti di nuova posa e un prodotto plastificato che rende la protezione impermeabile. Sia la protezione in cotone traspirante, sfoderata, sia il prodotto a prova di perdite foderato in plastica possono essere riutilizzati molte volte. Sfortunatamente, tuttavia, la protezione foderata in plastica non può essere riciclata senza prima rimuovere la fodera. Attualmente questi prodotti sono fabbricati e importati dall’Europa, tuttavia prodotti simili saranno presto disponibili da un produttore statunitense.

I tipi più comuni di protezione superficiale temporanea e meno rispettosi dell’ambiente sono le pellicole adesive temporanee. Questi film sono comunemente prodotti in Asia da plastica vergine al 100% e quindi importati negli Stati Uniti. Sebbene queste pellicole abbiano un basso costo per metro quadrato, hanno raccomandato tempi di utilizzo che vanno dai 30 ai 180 giorni e non sono affatto riutilizzabili. Un punto positivo per la protezione della plastica, tuttavia, è il riciclaggio della plastica utilizzata nei fogli di plastica ondulata. Questi fogli proteggono pavimenti, pareti, finestre esterne e molte altre superfici su grandi progetti di costruzione commerciale. Negli ultimi mesi sono diventati disponibili fogli di plastica realizzati con fino al 30% di rifiuti di plastica pre-consumo e prodotti negli Stati Uniti. Il produttore accetterà indietro i fogli usati per riciclarli in fogli nuovi.

La scelta di utilizzare la protezione superficiale è di per sé un passo positivo verso la sostenibilità. La protezione di vasche, pavimenti, porte e altre finiture riduce le probabilità che richiedano riparazioni utilizzando composti tossici o, peggio ancora, che siano irrecuperabili e finiscano in una discarica. Questo risultato sfavorevole danneggia sia l’ambiente che i profitti dei costruttori. Si spera che la tendenza verso una protezione sostenibile delle superfici continui ad andare avanti rapidamente in futuro man mano che crescono le scelte e la popolarità delle finiture verdi.

Leave a Comment

Your email address will not be published.