I 10 componenti del fitness

Il fitness è un concetto ampiamente frainteso e ogni individuo ha il proprio modo di definirlo.

Quello che la maggior parte delle persone non sa è che ci sono 10 componenti/elementi/sfaccettature che compongono lo stato di “Fitness”. Tutti questi 10 componenti devono essere migliorati in un individuo per poter essere considerato fisicamente.

Ora, non importa se sei giovane o vecchio, uomo o donna; o se appartieni a una determinata categoria di persone (bodybuilder, atleta, dirigente aziendale, pantofolaio, casalinga ecc.). Il tuo programma di fitness deve mirare a migliorare tutti e 10 gli aspetti del fitness.

Tutti gli esseri umani sono costruiti allo stesso modo fisiologicamente. Pertanto, tutti noi abbiamo bisogno di ciascuno dei componenti del fitness per migliorare la qualità della nostra forma fisica e quindi migliorare la vita.

Quindi… Quali sono esattamente le 10 componenti del fitness?

I 10 componenti del fitness:

1) Resistenza cardiovascolare: La capacità dei sistemi cardiovascolare e respiratorio di trasportare il sangue ossigenato ai muscoli scheletrici che lavorano per un lungo periodo di tempo senza affaticamento.

2) Resistenza muscolare: La capacità dei muscoli scheletrici di contrarsi continuamente per un lungo periodo di tempo senza provare affaticamento.

3) Forza muscoloscheletrica: La forza combinata di muscoli, ossa, legamenti e tendini.

4) Flessibilità: La capacità del corpo di sostenere una gamma completa e completa di movimento attorno alle articolazioni.

5) Composizione corporea ideale: Mantenere un rapporto ideale tra tessuto adiposo (grasso corporeo) e massa corporea magra. Si dice che un maschio abbia una composizione corporea ideale quando non più del 15% del suo peso corporeo è costituito da grasso corporeo. Si dice che una femmina abbia una composizione corporea ideale se non più del 20% del suo peso corporeo è costituito da grasso corporeo.

6) Potenza: È la capacità dei muscoli scheletrici di massimizzare la forza da essi esercitata in un lasso di tempo minimo.

7) Velocità: La capacità di ridurre al minimo il tempo necessario per completare un particolare movimento o attività

8) Coordinazione: La coordinazione è la combinazione di movimenti del corpo creati con i parametri cinematici e cinetici che si traducono in azioni previste. Ciò comporta la combinazione di più movimenti in un unico movimento distinto.

9) Agilità: La capacità di cambiare la direzione del corpo in modo efficiente ed efficace.

10) Equilibrio: Capacità di mantenere il baricentro di un corpo all’interno della base di appoggio con oscillazioni posturali minime.

Affinché uno sia considerato fisicamente in forma, è necessario sviluppare tutti questi aspetti della forma fisica.

L’importanza e l’interdipendenza delle 10 componenti del fitness nella performance complessiva:

Ciascuno dei suddetti componenti gioca un ruolo cruciale nelle nostre vite. Che si tratti di uno sportivo competitivo o semplicemente di un normale essere umano, ciascuno di questi componenti ha un impatto drastico sulle prestazioni complessive. Va anche notato che ciascuna di queste componenti è interdipendente dall’altra e quindi un compromesso in una porterà sicuramente a cambiare in breve un’altra.

  • Resistenza cardiovascolare: Una diminuzione di questo elemento rende quasi ogni compito molto difficile. L’esecuzione di attività come salire le scale, camminare, fare jogging, correre, nuotare, qualsiasi tipo di sport e persino l’allenamento della forza diventa estremamente difficile con una scarsa resistenza cardiovascolare. Pertanto, la mancanza di questa componente rende difficile utilizzare la resistenza muscolare o la forza muscolo-scheletrica. Ad esempio, anche se un corridore ha una grande resistenza muscolare, non sarà in grado di correre a lungo senza resistenza cardiovascolare. Allo stesso modo, un sollevatore di potenza non può utilizzare al massimo la sua forza una volta che l’affaticamento cardiovascolare è insorto. Oltre a questi, la velocità, l’equilibrio, la coordinazione, l’agilità e la potenza si riducono drasticamente quando si raggiunge l’affaticamento cardiovascolare. Va anche notato che una resistenza cardiovascolare molto scarsa può causare anche l’arresto cardiaco nelle attività sopra menzionate.
  • Resistenza muscolare: Questo è molto simile alla resistenza cardiovascolare tranne per il fatto che si verifica nel sistema muscolo-scheletrico e non nel sistema cardiorespiratorio. Una persona con scarsa resistenza muscolare incontrerà difficoltà nelle attività menzionate per la resistenza cardiovascolare. Tuttavia, ciò sarà dovuto all’elevato accumulo di acido lattico nei muscoli utilizzati per la particolare attività. Senza resistenza muscolare, la resistenza cardiovascolare non può essere utilizzata. Ad esempio, anche se un kickboxer non è stanco dal punto di vista cardiovascolare, non sarà in grado di dare pugni o calci se i muscoli delle braccia e delle gambe sono affaticati. Inoltre, come nella resistenza cardiovascolare, anche la velocità, l’equilibrio, la coordinazione, l’agilità e la potenza sono compromesse se si ha una scarsa resistenza muscolare.
  • Forza muscoloscheletrica: La mancanza di questo componente porta alla degenerazione precoce del corpo. La mancanza di forza muscolo-scheletrica espone anche il corpo ad un alto rischio di lesioni durante l’esecuzione di qualsiasi compito contro la resistenza. Va quindi notato che gli atleti appartenenti a qualsiasi sport o disciplina hanno bisogno di lavorare sulla propria forza muscolo-scheletrica altrimenti non può avere successo e rischia di infortunarsi. Quando questa componente è compromessa, le attività che richiedono resistenza cardiovascolare e muscolare non sono possibili in quanto il corpo non sarà in grado di gestire lo stress associato a tale attività. Ad esempio, il corpo di un maratoneta non riesce a sopportare lo stress sulle articolazioni a causa della scarsa forza muscolo-scheletrica nonostante abbia una buona resistenza.
  • Flessibilità: Questa è un’area che viene seriamente ignorata da molti sportivi, in particolare dai bodybuilder e dagli atleti di forza. La flessibilità è necessaria per prevenire il verificarsi di lesioni. È probabile che un muscolo rigido si strappi quando è necessario per eseguire l’intera gamma di movimento. Poiché la mancanza di questa componente provoca lesioni, invariabilmente colpisce ogni altra componente della forma fisica.
  • Composizione corporea ideale: Un aumento della massa muscolare magra aumenta la forza del sistema muscolo-scheletrico mentre un aumento del grasso corporeo aumenta il rischio di malattie cardiovascolari. Quando si perde la composizione corporea ideale, tutti gli aspetti della performance ne risentono. Il grasso in eccesso funge da bagaglio aggiuntivo da trasportare per il corpo e funge da fattore limitante per tutti gli altri componenti. Anche la flessibilità è influenzata dal grasso corporeo in eccesso poiché limita la gamma di movimento dei muscoli.
  • Potenza, velocità, coordinazione e agilità: Questi componenti sono particolarmente importanti per gli atleti in quanto ne hanno bisogno per le rispettive discipline. Una riduzione di entrambi può limitare drasticamente le loro prestazioni nei loro sport. Anche la popolazione generica ha bisogno di mantenere un certo grado di ciascuno di questi componenti poiché aiutano a svolgere meglio le attività quotidiane e contribuiscono anche a una sensazione più vivace e sana. Ad esempio: potenza mentre si sollevano oggetti pesanti in casa,Velocità quando si corre per prendere un autobus/treno per andare al lavoro, coordinazione quando si cerca di giocare o fare lavori di riparazione di base e agilità quando si svolgono attività divertenti come lo sci.

Ora che sai quali sono le varie sfaccettature del fitness, diamo un’occhiata a come svilupparle.

Sviluppare le componenti del fitness:

  • Resistenza cardiovascolare: Esecuzione di attività aerobiche come camminare, fare jogging, correre, andare in bicicletta, saltare, nuotare ecc. a bassa intensità per un lungo periodo senza fermarsi. L’intensità dovrebbe essere sufficientemente bassa da consentire a una persona di svolgere l’attività continuamente per almeno 20 minuti. Una volta che la persona può svolgere comodamente la stessa attività per 60 minuti, l’intensità deve essere aumentata aumentando la velocità o la resistenza.
  • Resistenza muscolare: Contrariamente alla credenza popolare, non si ottiene facendo un allenamento di resistenza con pesi leggeri per ripetizioni elevate. La resistenza muscolare si sviluppa insieme alla resistenza cardiovascolare facendo esercizi aerobici. Tuttavia, a differenza della resistenza cardiovascolare che è generale di tutto il corpo, la resistenza muscolare si ottiene solo in quei muscoli che vengono utilizzati nell’attività aerobica. Ad esempio: la corsa migliora la resistenza cardiovascolare in generale, ma la resistenza muscolare solo nella parte inferiore del corpo. Quindi, per raggiungere la resistenza muscolare in tutto il corpo, si può eseguire il “Cross training”. La descrizione del cross training non rientra nell’ambito di questo articolo e può essere trovata con una semplice ricerca su Internet.
  • Forza muscoloscheletrica: Allenamento con i pesi ad alta intensità (per lo più movimenti composti e di potenza) con pesi pesanti che inducono insufficienza muscolare positiva tra 6-8 ripetizioni. Questa gamma di 6-8 ripetizioni deve essere utilizzata solo da istruttori avanzati che hanno un’esperienza di allenamento con i pesi di almeno 2-3 anni. Se uno è nuovo all’allenamento con i pesi, deve prima imparare la forma corretta usando pesi estremamente leggeri per circa 2-3 settimane. Dopodiché, devono sollevare nell’intervallo 10-12 ripetizioni prima di essere pronti a sollevare nell’intervallo 6-8 ripetizioni.
  • Flessibilità: Lo stretching statico con almeno 10 secondi mantiene un lieve disagio mentre si mira a portare il muscolo a una distanza maggiore è il modo migliore per aumentare la flessibilità. Lo stretching deve essere fatto alla fine di ogni allenamento. Evita di allungare i muscoli freddi perché c’è il rischio di strappi.
  • Potenza, velocità, coordinazione e agilità: Questi sono relativi a particolari attività da svolgere e possono essere migliorati attraverso la pratica e la ripetizione.

Così il gioco è fatto

“Le 10 componenti del fitness”

Assicurati di sforzarti di sviluppare ognuno di essi per massimizzare l’utilità degli altri e diventare così nel vero senso della parola…“Fisicamente in forma”

Leave a Comment

Your email address will not be published.