Il modo infallibile per sabotare il tuo successo (e come evitarlo!)

C’è un modo per essere sicuri di non avere successo come imprenditore: impegnarsi in pensieri limitanti come “No, non posso”, “Non sono pronto”, “Non funzionerà”.

Se desideri davvero avere successo nel mondo del lavoro autonomo, devi dare la priorità al superamento delle energie di livello inferiore e scegliere consapevolmente di entrare nelle energie di livello superiore, in modo coerente. Non vuoi aspettare che l’energia più alta ti venga portata sotto forma di un nuovo cliente o più entrate: tu entri nell’energia prima.

Allora come lo fai?

In primo luogo, vuoi riconoscere che è naturale porsi dei limiti credendo che puoi o non puoi fare qualcosa nella tua attività o come le cose dovrebbero o non dovrebbero accadere nella nostra attività. Questo è umano. Credere che le cose nella tua azienda debbano apparire in un certo modo o essere “tutte insieme” prima di andare avanti è una forma di protezione.

In secondo luogo, riconoscere che questa protezione non è vera. Se per qualche motivo ciò di cui hai bisogno per passare al livello successivo (qualunque cosa sia per te) non è completamente insieme, questo non è un motivo per dire: “Oh mio Dio, non funzionerà; non ce l’ho insieme; non so cosa dire; non ho niente da offrire a queste persone; dovrei semplicemente lasciar perdere; passerà troppo tempo; non voglio disturbare le persone; ho davvero fatto un casino ; Come farò a mantenere l’energia in movimento… e così via…”

Terzo, comprendi che non c’è MAI una vera ragione per entrare in pensieri o convinzioni limitanti. Quel tipo di energie salgono in superficie e provocano una sensazione pesante che ti appesantisce e ti rallenta. E senti questa pesantezza nel tuo cuore e quindi pensi: “Oh, questo deve significare che non dovrei farlo”. Ma questa “protezione” è una maschera per la procrastinazione.

Quarto, scrivi questo: la vera definizione di miracolo è un cambiamento nella percezione; Una volontà di vederla diversamente. Questa è Gestione Energetica. Chiediti cosa non ti sembra giusto nella tua attività e in che modo permetti ai limiti di guidarti? La CHIAVE è aprirsi ai miracoli chiedendosi: “Cosa posso creare?” e “Come posso?”

Infine, non scoraggiarti se non ottieni subito ciò che desideri, ad esempio una campagna di marketing che hai lanciato o la creazione di un nuovo programma… Elenca invece perché le cose non sono andate come previsto e poi creare un elenco di ciò che ha avuto successo al riguardo. Fermati e riconoscilo davvero. Poi da qui – intraprendi azioni ispirate!

È così che puoi cambiare seriamente una convinzione e iniziare a reindirizzare il corso della tua attività e della tua vita.

Questa citazione mi è stata inviata l’altro giorno da una cliente che ha riconosciuto che si stava limitando: “Dio non ha mai detto che la strada non sarebbe stata accidentata, ma ha promesso una corsa incredibile”. Così vero. A nessuno viene promesso un viaggio tranquillo, ma credimi, un viaggio di ispirazione è garantito se scegli di essere costantemente disposto a cambiare la tua prospettiva.

È questo unico potente cambiamento che ti sposterà dal sabotaggio al successo.

Il tuo invito all’azione:

1. Riconosci che è naturale cercare di limitarti; è una forma di protezione. Rilascia il giudizio. Consenti a questa azione abituale di andare bene.

2. Riconosci che questa protezione non è una vera protezione. È una forma di procrastinazione.

3. Ricorda: la vera definizione di miracolo è un cambiamento nella percezione.

4. Rilascia il giudizio se qualcosa nella tua attività non va come previsto.

5. Scrivi un elenco di cosa ha funzionato e cosa non ha funzionato e passa all’azione per creare le prossime mosse!

6. Trasformalo in un’intenzione esteriore.

Leave a Comment

Your email address will not be published.