Il nuovo libro offre consigli pratici e facili per risparmiare e investire con saggezza

In Spendere la tua strada verso la ricchezza: impostare la rotta della bussola per guidare nella direzione della vera ricchezza, Paul Heys separa miti e falsità sugli investimenti da fatti e strategie pratiche che ti aiuteranno a imparare a risparmiare, spendere e investire con saggezza. Non dalla Grande Depressione tale conoscenza non è stata così necessaria mentre continuiamo ad affrontare le turbolenze finanziarie causate dalla recente pandemia di coronavirus.

Heys è stato vicepresidente presso Smith Barney, dove ha accumulato una vasta gamma di intuizioni sugli investimenti. È stato anche un istruttore di volo che ha imparato a insegnare agli altri come fare cose complicate, a volte noiose, in modo riflessivo e calmo. Questo background ha dato i suoi frutti nel rendere Spending Your Way to Wealth una guida facile da seguire di cui qualsiasi aspirante investitore può trarre vantaggio. Imparare a investire correttamente richiede un po’ di riflessione e, come rivela Heys in queste pagine, una forte capacità di mantenere la calma quando i mercati potrebbero non fare quello che desideri.

Heys inizia incontrando i lettori dove si trovano. Spiega che le azioni che le persone probabilmente vorranno intraprendere quando investono sono normali ed esplora la psicologia dietro il motivo per cui prendiamo quelle decisioni. Come mostra, non c’è niente di sbagliato nell’essere normali, ma vogliamo arrivare al “più normale” imparando a trattenerci per prevenire le conseguenze che il comportamento normale potrebbe causare. Usa la metafora di Ulisse e le Sirene per descrivere il nostro stesso bisogno di moderazione. Ulisse si fece legare dai suoi uomini all’albero della nave quando navigarono oltre le Sirene in modo che potesse ascoltare la loro bella musica ma resistette alla tentazione di unirsi a loro, che avrebbe portato alla sua distruzione. Allo stesso modo, dobbiamo legarci all’albero maestro quando investiamo trattenendoci da decisioni istintive e a breve termine che saranno dannose per i nostri obiettivi a lungo termine.

Prima di parlare di investimento, Heys ci chiede di guardare come spendiamo i nostri soldi e come si riflette sul fatto che siamo normali. Ho particolarmente apprezzato la sua introduzione del concetto di “fuoriuscita”. La fuoriuscita è quando spendiamo denaro oltre quello che dobbiamo spendere. Ad esempio, la marca generica di sugo per spaghetti può soddisfare le nostre esigenze. Il costoso marchio è più di quello di cui abbiamo bisogno. La differenza tra il prezzo del marchio generico e il marchio di nome è il denaro che abbiamo versato, denaro speso che non doveva essere speso e che avrebbe potuto essere risparmiato e investito. Tuttavia, poiché è normale per noi pensare che il marchio sia migliore, siamo disposti a sborsare soldi su di esso. Tendiamo anche a fare cose come presumere che una bottiglia di vino più costosa sia superiore a una meno costosa, anche se Heys rivela che gli studi mostrano che le persone, quando non viene detto il prezzo, possono scoprire che ottengono più divertimento dal vino meno costoso.

Uno dei più grandi modi in cui sborsiamo denaro è con le nostre carte di credito, che ci consentono di acquistare cose di cui non abbiamo bisogno o che non possiamo permetterci. Heys offre suggerimenti su come gestire le nostre carte di credito e abbiamo sicuramente bisogno di aiuto perché solo il 35% delle persone paga le proprie carte di credito ogni mese. Gli altri versano i loro soldi effettuando solo pagamenti minimi e quindi pagando alti tassi di interesse che possono rendere anche l’acquisto della marca generica di salsa di spaghetti, quando addebitato su una carta di credito, molte volte più costoso che se acquistassimo la marca di nome. Heys prosegue discutendo la differenza tra prezzo e valore e come comprenderlo può insegnarci a evitare le fuoriuscite. Sostiene anche di tenere un diario mensile per diventare consapevoli di quanto stiamo versando. Soprattutto, ci rende consapevoli di come una piccola fuoriuscita possa essere dannosa per il nostro futuro. Ad esempio, se lasciamo accesa per ventiquattro ore una luce che non deve essere accesa, ci costerà 14 centesimi. Nel tempo, ciò aumenterà fino a $ 77.680 in una vita e, se quei soldi fossero investiti in quarant’anni, a $ 367.895. Chi non potrebbe usare un terzo in più di un milione di dollari? Allora perché lo buttiamo lasciando le luci accese? Spegnere quella luce può fare la differenza tra vivere nello stile a cui siamo abituati in pensione e guardare ogni centesimo.

Heys poi continua a dare consigli sugli investimenti. È più dettagliato di quello che posso coprire qui, ma esplora il comportamento di investimento rispetto al comportamento degli investitori, demistifica il rischio e guarda a falsità come “Non investire più di quanto puoi permetterti di perdere”. Sostiene di investire a lungo termine in un consiglio di fondi indicizzati direttamente da Warren Buffett. Ci ricorda anche come tutto sia relativo, quindi non dovremmo lasciare che altri determinino il valore di un investimento: non si tratta del prezzo ma della sua capacità di soddisfare le nostre esigenze attuali e future. Non dobbiamo inseguire un investimento ad alto rischio che potrebbe fornirci un rendimento del 25% se un investimento a basso rischio che fornirà un rendimento del 10% soddisferà le nostre esigenze di pensionamento. Trovo confortante questo consiglio.

Soprattutto, ho apprezzato in questi capitoli successivi sull’investimento il ritorno all’idea che dobbiamo trattenerci, legarci all’albero maestro quando si investe. Possiamo imparare quella moderazione abbassando il rumore. Non dobbiamo seguire il mercato azionario ogni giorno; possiamo smettere di ascoltare tutti gli esperti in TV; non abbiamo nemmeno bisogno di guardare i nostri estratti conto giornalmente, settimanalmente o mensilmente. Trimestrale è sufficiente, quindi possiamo adeguarci se necessario. Il punto principale è confidare che il mercato nel tempo salga sempre e, se ci manteniamo a lungo termine, trarremo vantaggio dal mantenere la rotta.

Nel complesso, Spending Your Way to Wealth è l’unico libro che conosco a rivelare così completamente così tanti miti e idee sbagliate che molti di noi hanno sull’investimento. Mi sono sentito sollevato dopo aver letto il libro perché mi sono reso conto che quello che dovevo fare era molto più semplice di quanto molti potessero pensare. Non devo diventare un esperto di borsa. Ho solo bisogno di trovare un consulente finanziario di fiducia che mi aiuti a trovare i fondi giusti per me. Poi devo contribuire regolarmente a quei fondi, sedermi e lasciarli crescere senza cercare di micro-gestirli. Il messaggio di questo libro è diretto e più rilevante di quello di qualsiasi altro libro di consulenza finanziaria che ho letto e ne ho letti molti.

Perché queste cose non vengono insegnate nelle nostre scuole in modo che tutti possiamo iniziare a risparmiare presto? Spending Your Way to Wealth sarebbe il libro perfetto da regalare a ogni studente delle superiori come regalo di laurea per avviarli sulla strada giusta. In realtà, chiunque sia interessato a investire – e in realtà dovrebbero essere tutti poiché un giorno dovremo tutti andare in pensione – trarrà vantaggio dalla lettura di questo libro, non importa quanto nuovo o esperto sia come investitore. Inoltre, Heys fornisce informazioni preziose sul suo sito Web, incluso un calcolatore dell’investitore per aiutarti a tenere traccia di ciò che spendi rispetto a quanto varrebbe a lungo termine se lo avessi investito. Controlla.

Leave a Comment

Your email address will not be published.