Impatto della globalizzazione sulla formazione contabile

La globalizzazione si riferisce all’interazione e all’integrazione tra persone, aziende e governi di diverse nazioni. Questo processo è guidato dal commercio e dagli investimenti internazionali e aiutato dalla tecnologia dell’informazione. Le grandi aziende ora devono essere consapevoli dei propri costumi e dell’ambiente e anche del resto del mondo. Con le grandi società di stanza al di fuori degli Stati Uniti, quei dipendenti non solo devono essere educati ai principi americani, ma anche ai principi internazionali. Poiché la globalizzazione è praticamente impossibile da prevenire e sta rapidamente diventando una norma nella società, è importante che i leader aziendali del futuro siano tutti istruiti sulla stessa pagina con il resto del mondo. Detto questo, l’impatto che la globalizzazione ha sull’educazione alla contabilità deve essere affrontato in modo che i futuri studiosi possano avere successo.

Le politiche e le pratiche di formazione contabile sono state influenzate in modo significativo dalla globalizzazione. Ad esempio, molti concetti vengono insegnati in modo diverso, rivalutati e i libri di testo vengono aggiornati ogni anno. Alcune delle politiche e dei termini che vengono rivalutati sono GAAP (Generally Accepted Accounting Principals), IFRS (International Financial Reporting Standards), FASB (Financial Accounting Standards Board), cultura, commercio internazionale e importazione ed esportazione. Questi sono solo alcuni dei tanti che vengono esaminati in tutto il mondo. La globalizzazione ha un impatto negativo e positivo sul sistema di formazione contabile.

Se una società di contabilità americana viene in Cina e gli viene chiesto di tenere i libri contabili di una società con sede in Cina, devono essere tutti sulla stessa pagina. I presidi negli Stati Uniti probabilmente non sono gli stessi. Negli Stati Uniti viene utilizzato il FASB (Financial Accounting Standards Board), ma altrove vengono utilizzati gli International Financial Reporting Standards. Con la globalizzazione in atto così rapidamente, non mi sorprenderebbe affatto se presto ci sarà un insieme internazionale di leggi e standard da seguire. Infatti, secondo George W. Russell in un’intervista con Sir David Tweedie (ex presidenti dello IASB), ha una nuova missione che è quella di “sorvegliare la creazione di un quadro globale coerente di valutazione finanziaria”. Fondamentalmente sta dicendo che vuole l’intero mondo contabile sulla stessa pagina con lo stesso insieme di leggi e standard. Non dimentichiamo come ogni contabile è arrivato dove si trova ora, e cioè ottenere una laurea attraverso un’università o un college.

Poiché le classi vengono costantemente aggiunte e eliminate dai tipici requisiti di laurea in contabilità, ciò può ritardare lo sviluppo dei contabili che hanno già conseguito la laurea. Come ho detto prima, i libri di testo vengono rivalutati e cambiati ogni anno. Diciamo che mi sono laureato nel 2005 con una laurea in contabilità e tre anni dopo il libro di testo per la contabilità finanziaria è stato completamente revisionato. Lo studente in classe tre anni dopo di me sta già imparando la contabilità finanziaria in modo diverso da me. Questo è solo negli Stati Uniti; immagina i diversi presidi che gli studenti stanno studiando al di fuori degli Stati Uniti Ecco perché deve esserci solo un insieme di leggi e standard. Diciamo ad esempio che un ragazzo che lavora negli Stati Uniti viene affidato a una società di contabilità in India. Se non ha familiarità con le abitudini, gli standard contabili e la sensazione generale della contabilità internazionale, semplicemente non sarà preparato.

Un effetto positivo che la globalizzazione ha sulla formazione contabile è che offre agli studenti che studiano negli Stati Uniti l’opportunità di uscire e viaggiare per il mondo alla ricerca di opportunità di lavoro. Dà a uno studente nato in America la possibilità di mettere le sue “uova” non tutte in un cestino, se vuoi. Dà allo studente la possibilità di sperimentare l’aspetto commerciale internazionale della contabilità. L’impatto della globalizzazione sulla formazione contabile deve essere affrontato in tutto il mondo contabile, non solo negli Stati Uniti. Se ci fosse un insieme di leggi e standard, sarebbe molto più facile per un contabile americano uscire dal paese e praticare e viceversa. Se un contabile cinese venisse negli Stati Uniti sarebbe altrettanto facile con gli stessi standard.

Leave a Comment

Your email address will not be published.