Influenza di Internet sul sistema educativo

L’autostrada dell’informazione o Internet ha cambiato il modo di fare le cose nel mondo. È un punto in più in un lungo continuum di invenzioni destinato a rivoluzionare gli stili di vita. Si è inclini a chiedersi, in che modo la capacità dei computer di dialogare tra loro migliora il processo di apprendimento in classe? In che modo fa la differenza nello studio di poemi epici come l’Odissea e l’Iliade? Queste e altre domande troveranno risposta nei seguenti passaggi. Internet ha un effetto più pervasivo rispetto ad altri media elettronici ed è il moderno motore del progresso; è la nuova forma di pensiero che mostrerà un nuovo approccio all’istruzione online.

I personal computer e l’autostrada dell’informazione stanno trasformando rapidamente l’America. Internet sta già rendendo disponibili grandi quantità di informazioni a velocità senza precedenti. Quando questa rivoluzione si farà sentire pienamente nelle scuole, insegnanti e studenti avranno accesso praticamente istantaneo a grandi quantità di informazioni e un’ampia gamma di strumenti di apprendimento. Se guidiamo saggiamente la rivoluzione dell’informazione, queste risorse saranno disponibili non solo per le scuole suburbane benestanti, ma anche per i distretti scolastici rurali e le scuole dei centri urbani. Un ampio accesso può ridurre le differenze nella qualità dell’istruzione online e offrire ai bambini di tutte le aree nuove opportunità di apprendimento. Usata bene, questa tecnologia in trasformazione può svolgere un ruolo importante nella riforma scolastica.

La nuova tecnologia consentirà agli studenti di acquisire le competenze essenziali per avere successo nella società moderna. L’esposizione alla tecnologia informatica a scuola consentirà agli studenti di acquisire familiarità con gli strumenti necessari in tenera età. Utilizzando bene la tecnologia, acquisiranno anche migliori capacità di pensiero per aiutarli a diventare cittadini informati e membri attivi della comunità.

La spinta a integrare la tecnologia nelle scuole della nostra nazione va ben oltre Internet. Se Internet non esistesse, la tecnologia avanzata avrebbe ancora così tanti usi educativi preziosi, applicazioni di apprendimento a distanza, apprendimento collaborativo e così via che sarebbero giustificati investimenti molto più grandi di quelli previsti.

Le risorse web sono ottimi strumenti di ricerca. Non prendiamoci in giro, però. Anche se i responsabili politici, i professionisti e i genitori hanno deciso quali fossero i loro obiettivi e anche se i risultati della ricerca hanno supportato una delle numerose configurazioni di hardware e software, decidere quando, come o se utilizzare la tecnologia (o qualsiasi altra riforma) in classe è non può essere determinato esclusivamente su queste basi. Molti altri fattori, che vanno dalla pressione dei genitori ai sovrintendenti che vogliono lasciare le loro impronte nel distretto alle società tecnologiche che promuovono i loro prodotti, determinano le decisioni di acquisto e assegnazione di tecnologie alle scuole.

Internet è un’incredibile risorsa di informazioni e un potente strumento di comunicazione. La capacità di utilizzare le nuove tecnologie sta diventando un fattore sempre più importante nelle opzioni di carriera e il successo futuro degli studenti di oggi sarà maggiormente influenzato dalla loro comprensione e capacità di accedere e utilizzare le informazioni elettroniche. Il maggiore utilizzo dei servizi on-line a domicilio da parte dei bambini aumenta l’impulso affinché le scuole assumano un ruolo più attivo nell’educazione familiare riguardo al loro utilizzo.

Le scuole hanno il potenziale per essere punti di accesso e centri educativi online per esplorare le risorse Internet. Un maggiore coinvolgimento dei genitori nei programmi di istruzione scolastica può aiutare ad affrontare le preoccupazioni della comunità e può migliorare il rendimento scolastico generale dei loro figli. Se gli educatori si assumono la responsabilità di aiutare gli studenti a padroneggiare l’uso della tecnologia e di educarli sui potenziali rischi, gli studenti diventeranno più autorizzati a fare scelte intelligenti.

L’educazione multiculturale si riferisce all’istruzione e all’istruzione progettate per le culture di diverse razze in un sistema educativo. Questo approccio all’insegnamento e all’apprendimento si basa sulla costruzione del consenso, sul rispetto e sulla promozione del pluralismo culturale all’interno delle società razziali. L’educazione multiculturale riconosce e incorpora idiosincrasie razziali positive nelle atmosfere della classe.

Il concetto di stili di apprendimento è radicato nella classificazione dei tipi psicologici. I diversi modi per farlo sono generalmente classificati come: percettori concreti e astratti e processori attivi e riflessivi.

Ci sono molti problemi accademici e psicologici che gli studenti delle minoranze incontrano come: basso capofamiglia singolo, basso status socioeconomico, basso status di gruppo di minoranza, conoscenza dell’inglese limitata, basso livello di istruzione dei genitori, mobilità e fattori psicosociali.

Non solo i programmi e le pratiche scolastiche hanno un impatto diretto sul successo degli studenti, ma anche i contesti scolastici e comunitari in cui si verificano questi programmi e pratiche influenzano i tassi di successo. Il “contesto” comprende numerosi fattori. Alcune variabili contestuali possono avere un impatto positivo sugli studenti, mentre altre agiscono contro il successo degli studenti.

La richiesta di una riforma scolastica totale suggerisce fortemente che le concezioni esistenti di istruzione sono inadeguate per promuovere l’equità multiculturale. Sfortunatamente, queste stesse concezioni hanno plasmato la scolarizzazione dei futuri insegnanti. La loro istruzione probabilmente è stata caratterizzata dal monitoraggio (il processo di assegnazione degli studenti a diversi gruppi, classi o programmi in base a misure di intelligenza, rendimento o attitudine), istruzione tradizionale che fa appello a una gamma ristretta di stili di apprendimento e programmi di studio che escludono il contributo di donne e persone di culture diverse. La concorrenza guida questo modello di scuola di fabbrica, in cui gli studenti tendono a essere visti come prodotti che escono da una catena di montaggio.

L’educazione è un processo umano fondamentale; è una questione di valori e di azione. Il cluster di tecnologie chiamato Internet ha la capacità di integrare, rafforzare e migliorare il processo educativo. Prenderà il focus dell’istruzione dall’istituto allo studente. Internet è diventato amico, dimora e vive oltre, sia l’insegnante che lo studente. La saggezza africana dice: “Ci vuole un intero villaggio per crescere un bambino”.

La mia conclusione personale è che tutti gli studenti, indipendentemente da razza, gruppo etnico, genere, stato socioeconomico, posizione geografica, età, lingua o disabilità, meritano un accesso equo a un apprendimento e a risultati stimolanti e significativi. Questo concetto ha profonde implicazioni per l’insegnamento e l’apprendimento in tutta la comunità scolastica. Suggerisce che garantire l’equità e l’eccellenza deve essere al centro degli sforzi di riforma sistemica nell’istruzione nel suo insieme.

Leave a Comment

Your email address will not be published.