La regola del tre per le organizzazioni non profit: marketing senza scopo di lucro e narrazione di raccolte fondi diventa facile

Non sarebbe carino dire ai donatori cosa dire quando parlano della tua organizzazione no profit? La regola del tre non ti permetterà di controllare ciò che le persone dicono, ma ti darà un vantaggio. Usalo e darai loro dei “mini script” che verranno in mente quando parleranno di te e di quello che fai con i loro amici, colleghi e colleghi.

Ho appreso per la prima volta della Regola dei Tre dall’allenatore professionista Molly Gordon e dall’autore Kim Krisco. Mi piace la regola dei tre perché è così semplice:

  1. Identifica tre qualità autentiche della tua organizzazione;
  2. Identificare tre canali naturali di comunicazione; e
  3. Alimenta le tre qualità in quei tre canali tre volte per i prossimi tre mesi.

Segui il Regola dei treed entro il quarto mese sentirai le persone parlare di te e dire proprio quello che speravi avrebbero detto!

TRE QUALITÀ

La prossima volta che partecipi a una conferenza, o anche quando navighi sul Web, nota come le persone descrivono la loro organizzazione no profit. Senti le stesse parole più e più volte: “catalizzatore, agente del cambiamento, responsabile, integrità, guidato dalla missione, guidato dai valori, dal basso” e così via.

Ma se ogni organizzazione no profit, compresa la tua, è un agente di cambiamento, cosa ti rende unico? Come si ricorderà di te? Inizia limitando ciò che dici di te stesso a tre qualità. Questo sarà di per sé degno di nota!

Quindi, assicurati che siano le tre qualità giuste. Inizia visualizzando il tuo donatore ideale. Cosa fa per vivere? Lei dove lavora? Cosa fa nel tempo libero? È sposata o single? Quali bisogni urgenti ha? Qual è il suo reddito? Quali risultati apprezza?

Ora che hai una foto del tuo donatore perfetto, inizia a elencare tutte le cose che i tuoi attuali donatori stanno già dicendo su di te. Come li stai aiutando? Quali bisogni stai riempiendo? Quali servizi stai fornendo? Cosa li attrae per te? Cosa li ha felicemente sorpresi di lavorare con te? Come parlano di te?

Scegli tre di quelle qualità che il tuo donatore perfetto sentirà meglio. È fondamentale che siano già vere. Concentrarti su ciò che stai già facendo bene ti libererà per servire più donatori. Non dovrai perdere tempo a cercare di aggiungere nuovi servizi quando si registrano con te. Sarà anche molto naturale per i tuoi attuali donatori usare queste parole per descrivere la tua scuola ai loro amici. Usando la lingua che altri stanno già usando su di te, stai costruendo il passaparola!

TRE CANALI DI COMUNICAZIONE

Ora che hai identificato tre frasi descrittive su di te, scegli tre modi per trasmettere questo messaggio agli altri. I canali di comunicazione possono essere qualsiasi cosa:

  • Sito web
  • riviste elettroniche
  • Stampa newsletter
  • Interviste agli ex studenti
  • Eventi di rete
  • Conversazioni con i donatori
  • Conversazioni con i docenti
  • E altro ancora…

Qualsiasi cosa. La varietà di canali è praticamente inesauribile. Usa la tua immaginazione. Essere creativo. Ma poi, restringi l’elenco a tre. Non puoi lavorare troppi in una volta. Quindi rimani con solo tre.

TRE VOLTE CIASCUNA NEI PROSSIMI TRE MESI

Ora sei pronto per mettere in pratica la Regola del Tre. Hai identificato il tuo “donatore perfetto” e le cose su di te che attirerebbero quel donatore. Hai anche scelto tre modi diversi per comunicare queste cose ai donatori attuali e futuri.

Ora devi solo farlo. Metti una qualità in ogni canale di comunicazione almeno una volta al mese per i prossimi tre mesi.

Sembra semplice, vero? È. In questi tre mesi, ripeterai la stessa cosa in luoghi diversi. Potresti stancarti di sentirti. Ma scoprirai che diventi molto più concentrato nel descrivere i vantaggi della tua organizzazione. Parlerai con integrità perché non stai facendo affermazioni infondate, stai usando parole che altri usano già quando descrivono di lavorare con te.

Essere pazientare. Invia al processo. Gordon e Krisco avvertono di non aspettarsi risultati nei primi tre mesi. Ma, con il passare del quarto mese, scoprirai che le persone saranno molto più interessate a darti.

In effetti, le persone che ti chiameranno di solito non saranno le persone con cui hai comunicato direttamente alla riunione della camera locale o all’ultimo ricevimento del donatore! Saranno i loro amici e gli amici dei loro amici. Usando le tue tre qualità più e più volte, hai fornito loro dei mini-script da usare in seguito per descrivere le tue organizzazioni non profit ai loro amici e colleghi.

Quindi, anche se può essere vero che non puoi controllare ciò che le persone dicono di te, puoi aiutarle un po’. Perché non dare loro le parole da usare?

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *