Le sfide del terzo mondo in contabilità

La maggior parte dei paesi del terzo mondo non dispone di molte risorse che la maggior parte dei paesi industrializzati, come gli Stati Uniti, possiede. Una delle tante cose che mancano sarebbe la conoscenza e la pratica di standard e sistemi contabili efficienti. Questi paesi hanno molti altri problemi in comune come il basso reddito nazionale pro capite, il basso tenore di vita e gli alti livelli di disoccupazione. Oggi i paesi del terzo mondo sono suddivisi in diverse categorie: “Paesi di nuova industrializzazione” (NIC), “Paesi più sviluppati” (MDC) e “Paesi meno sviluppati” (LDC). I NIC descrivono paesi che si trovano da qualche parte tra un paese industrializzato e un paese del terzo mondo. I paesi di questa categoria sono normalmente caratterizzati da una rapida crescita economica trainata dalle esportazioni e da una migrazione di lavoratori dalle aree rurali a quelle urbane. Condividono molti tratti simili dei paesi sottosviluppati, ma sembrano muoversi maggiormente nella direzione dei paesi sviluppati. Gli MDC sarebbero paesi che sono al di sopra dei PMS, ma al di sotto dei NIC in termini di reddito nazionale lordo pro capite, crescita economica e altre misure. I paesi meno sviluppati si riferiscono a paesi che mancano davvero in tutte le aree che aiutano a costruire la crescita economica. Questi paesi rappresentano meno del 2% del PIL mondiale e l’1% del commercio mondiale di merci (UN-OHRLLS). Come affermato in precedenza, i paesi in ciascuna di queste 3 categorie hanno molto in comune che li classifica come un certo tipo di paese del terzo mondo.

Per quanto riguarda la contabilità, questi paesi devono affrontare molti problemi simili come uno scarso controllo interno, l’assenza di contabilità di gestione, registrazioni incomplete/imprecise e altro ancora. Un lavoro pubblicato suddivide questi problemi di contabilità nei paesi in via di sviluppo in 4 componenti: Impresa, Governo, Istruzione e Professione. La componente aziendale descrive le questioni contabili per le società private nei paesi in via di sviluppo. Ciò ruota principalmente intorno alla mancanza di personale qualificato per svolgere compiti contabili come la revisione contabile e la contabilità. Questo problema si aggiunge alla mancanza di capacità di contabilità dei costi necessarie per preparare correttamente i rendiconti finanziari e le relazioni annuali, che porta queste società a cercare assistenza contabile esterna. La componente di governo si lega ai governi locali e nazionali dei paesi in via di sviluppo e alle loro debolezze contabili. I loro problemi derivano dall’uso di metodi contabili obsoleti, come il metodo del contante. Proprio come i problemi con le aziende private, i governi mostrano la mancanza di personale qualificato per adempiere agli obblighi finanziari per il Paese. Ciò porterà a sistemi di controllo interno scadenti, una gestione inefficiente e alla fine influirà sul commercio estero se i documenti finanziari del paese non sono adeguatamente preparati. La scarsa documentazione può anche attribuire a informazioni irregolari in termini di situazione economica del paese. La componente educativa spiega la mancanza di risorse per educare adeguatamente gli studenti nei paesi in via di sviluppo che stanno perseguendo una laurea in contabilità. Queste risorse includono libri di testo, contenuti del curriculum e, ancora una volta, la mancanza di personale qualificato per insegnare agli studenti. L’ultima componente riguarda la professione contabile complessiva nei paesi del terzo mondo. La maggior parte di questi paesi non ha un corpo professionale o standard per fare le cose. Senza adeguate linee guida e formazione per la professione contabile, i cittadini di questi paesi che lavorano nel campo della contabilità non saranno adatti a nessuna posizione contabile. Come un altro risultato, ciò contribuisce all’elevata mancanza di personale qualificato per insegnare agli studenti di contabilità e svolgere compiti contabili efficienti per aziende private e pubbliche. (primaverile)

Alcune soluzioni a queste sfide contabili possono essere definite guardando prima la storia della contabilità nei paesi in via di sviluppo. La maggior parte di questi paesi utilizza metodi contabili obsoleti. Inoltre, sappiamo dalle 4 componenti sopra descritte che le cause principali delle cattive pratiche contabili nei paesi in via di sviluppo sono la mancanza di contabili qualificati e controlli interni impropri, ma un’altra causa principale sarebbe la mancanza di importanza attribuita a questo problema rispetto ad altri problemi il paese potrebbe avere a che fare. Al fine di trovare soluzioni ai loro problemi con adeguati standard contabili, i paesi in via di sviluppo devono prima attribuire un livello più elevato di importanza alla risoluzione di questi problemi. Solo dopo questi paesi possono essere disposti a chiedere aiuto ai professionisti della contabilità dei paesi sviluppati. Questi professionisti avrebbero le capacità e le conoscenze necessarie per educare adeguatamente i cittadini del terzo mondo che stanno perseguendo una laurea in contabilità. L’adozione di questi primi 2 passaggi aprirà maggiori opportunità alle scuole e alle imprese nei paesi in via di sviluppo di espandere i propri programmi di contabilità e finanza utilizzando standard e tecniche contabili più moderni e utili.

Leave a Comment

Your email address will not be published.