L’eccellenza nell’istruzione come priorità nazionale

L’apprendimento è un processo complesso. Impariamo costruendo sulle esperienze passate; per tentativi ed errori; partendo da compiti semplici e combinandoli nel tempo per portare a termine compiti più complessi; e, acquisendo comprensione e comprensione della relazione tra le varie parti di un problema. La ricerca dimostra che affinché l’insegnamento sia efficace, uno studente deve essere in grado di creare modelli significativi e pertinenti. Il processo di apprendimento deve essere mantenuto in un contesto di standard adeguati e sfidanti.

Se i nostri figli vogliono realizzare la promessa della vita americana, dobbiamo accettare la premessa che gli standard sono la via più sicura verso l’eccellenza. Genitori ed educatori dovrebbero inculcare quell’etica dell’eccellenza nelle scuole elevando gli standard di prestazione sia per gli studenti che per i professionisti dell’istruzione. Le aspettative più elevate per studenti, insegnanti e sistemi educativi sono fondamentali. La tecnologia è un mezzo per raggiungere un livello di apprendimento più elevato. Considerando l’eccellenza nell’istruzione come priorità nazionale, gli educatori stanno valutando come sfruttare le nuove tecnologie per supportare i modelli di comunicazione in evoluzione e i ruoli studente/insegnante che sono caratteristici dei nuovi metodi di insegnamento. Questi metodi di insegnamento consentono agli studenti di indagare le loro domande in diversi modi.

Man mano che l’uso della tecnologia diventa più diffuso nelle nostre scuole, ci sono caratteristiche ambientali significative che dovrebbero esistere per massimizzare i vantaggi della tecnologia educativa:

– Il coinvolgimento a livello distrettuale e un coordinatore informatico a livello scolastico sono fattori chiave per lo sviluppo di un ambiente scolastico favorevole all’uso efficace della tecnologia. Leadership e supporto tecnico sono elementi chiave per programmi di successo.

– I distretti scolastici ei programmi di preparazione degli insegnanti devono fornire agli insegnanti il ​​sistema di incentivi, tempo e supporto per realizzare i vantaggi della tecnologia e sentirsi a proprio agio nell’utilizzarla in classe.

– Gli istruttori devono consentire allo studente di perseguire interessi, sviluppare la comprensione e comunicare i risultati. Gli studenti devono essere incoraggiati a essere creativi ed esplorare le loro domande.

Gli educatori si stanno rendendo conto dell’importanza di promuovere all’interno degli studenti capacità di giudizio, pensiero critico e risoluzione dei problemi indipendenti. L’apprendimento degli studenti può essere migliorato da tutorial e varie tecnologie di comunicazione che consentono l’indagine di problemi della vita reale che devono affrontare i professionisti. Sebbene complesse, queste strategie di insegnamento forniscono allo studente esperienze autentiche e sfidano l’esplorazione personale, risultando in un apprendimento diretto dallo studente con l’insegnante che funge da preziosa risorsa e guida.

Il rapido aumento della sponsorizzazione da parte del governo e delle imprese della tecnologia educativa ha portato a numerosi studi sull’argomento:

– La tecnologia ha un effetto positivo sul rendimento degli studenti (sia nell’istruzione regolare che speciale) dalla scuola materna alla scuola superiore.

– La tecnologia ha un effetto positivo sull’atteggiamento degli studenti nei confronti dell’apprendimento e sul concetto di sé degli studenti.

– L’introduzione della tecnologia nell’ambiente di apprendimento può rendere l’apprendimento più centrato sullo studente, incoraggiare l’apprendimento cooperativo e stimolare una maggiore interazione insegnante/studente.

La tecnologia può rendere il processo di apprendimento più efficiente senza sminuire gli obiettivi educativi stabiliti. Una volta che l’individuo è esperto nelle basi di lettura, scrittura, calcolo e comunicazione orale, l’esperienza di apprendimento può essere ulteriormente migliorata da computer, apprendimento a distanza, istruzione assistita da computer utilizzando sistemi di apprendimento integrati, laboratori basati su computer, software di presentazione e telecomunicazioni .

L’integrazione della tecnologia nell’istruzione offre vantaggi molto significativi. Con sessioni di pianificazione più efficaci e una maggiore sistemazione dei diversi stili di apprendimento, gli insegnanti possono concentrarsi sulle esigenze dei singoli studenti. Questa enfasi consente anche all’insegnante di stabilire aspettative adeguate allo sviluppo per ogni studente, migliorando così l’apprendimento dell’individuo. Questi sforzi trovano che gli insegnanti orchestrano l’apprendimento piuttosto che fungere da dispensatori di conoscenza. Le aule possono contenere più collaborazione e interazione in piccoli gruppi, consentendo un focus centrato sullo studente.

Sebbene la tecnologia educativa includa numerose modalità di erogazione e meccanismi di supporto, il computer è spesso un componente importante. Diversi ricercatori hanno studiato l’impatto dei computer sul processo di apprendimento. La ricerca conferma i vantaggi che la tecnologia apporta al processo di apprendimento. Tuttavia, la sua disponibilità e utilizzo sono problemi che gli educatori devono affrontare. Tra le sfide più significative c’è l’integrazione quotidiana di questi strumenti nel processo didattico.

Leave a Comment

Your email address will not be published.