L’effetto dell’RPA sulle risorse umane: perché è un punto di svolta?

Anche se molti considerano l’intelligenza artificiale (AI) e la robotica oltre la portata degli esseri umani. La tecnologia ha dimostrato che si sbagliava. Le innovazioni nel campo del cloud computing, dell’intelligenza cognitiva e dell’apprendimento automatico hanno creato la possibilità di utilizzare l’automazione dei processi robotici (RPA) nella vita quotidiana.

L’RPA è ampiamente considerato come la nuova rivoluzione nelle risorse umane. Sta creando nuove opportunità per manager e CHRO per espandere la loro area di attività all’interno dell’azienda. Quello che una volta era un compito estenuante e dispendioso in termini di tempo, ora può essere svolto da sistemi o computer intelligenti; che sono programmati per eseguire calcoli e analizzare le metriche aziendali sulla base di algoritmi predefiniti e visualizzare i risultati più adatti.

Nel corso degli anni, la risorsa umana ha rafforzato la propria reattività alle crescenti richieste del business. È stato rapido nell’adattarsi alle nuove innovazioni tecnologiche come le infrastrutture dei servizi condivisi, i sistemi informativi basati su cloud e l’analisi predittiva avanzata. Nel corso degli anni, le risorse umane si sono evolute per affermarsi come processo aziendale principale.

Nonostante questi progressi, alcuni team delle risorse umane lottano ancora per ottenere visibilità tra le altre unità aziendali. Ciò potrebbe essere dovuto alla mancanza di conoscenza o a strutture inadeguate per stare al passo con le crescenti richieste aziendali. Quasi il 93% del tempo delle persone delle risorse umane viene dedicato ad attività ripetitive e transazionali, tra cui l’immissione manuale dei dati, la generazione di buste paga, il monitoraggio e la condivisione di record all’interno dei processi, ecc. Dedicare molto tempo a tali attività che non aggiungono molto valore a il business è uno spreco di prezioso sforzo umano.

Sfruttando l’RPA nelle risorse umane, quasi il 65% delle attività basate su regole può essere automatizzato. Immagina la quantità di tempo e di sforzi che può aiutare ad accumulare. Lo sforzo collettivo, a sua volta, può essere utilizzato per incanalare le risorse verso attività incentrate sul business che hanno effettivamente bisogno dell’intelligenza umana; aumentare le prospettive di business e migliorare il risultato commerciale.

Perché RPA è un punto di svolta nelle risorse umane?

L’RPA è considerato un punto di svolta quando si tratta di costruire un team HR migliore e più produttivo. L’RPA può:

• Migliorare la qualità e le prestazioni

“Errare è umano” è un fatto noto, ma alcuni processi richiedono un’accuratezza del cento per cento, in caso contrario, il che può portare a gravi conseguenze. I sistemi automatizzati o i bot possono garantire la massima qualità con zero errori. I loro algoritmi sono programmati passo dopo passo per garantire che tutte le funzioni necessarie vengano eseguite prima di calcolare i risultati. Le possibilità di saltare o perdere un numero durante il funzionamento sono impossibili con un sistema automatizzato. Una migliore qualità assicura un output migliore e aumenta la capacità di lavorare in modo più efficiente.

• Fornire modi migliori per gestire i dati

HR è sinonimo di data warehouse. Ogni singolo giorno, i dipendenti delle risorse umane si confrontano con dati provenienti da diverse fonti sotto forma di credenziali dei dipendenti, domande e informazioni sui nuovi assunti, dati sulle buste paga, conformità e necessità normative, ecc. Gestire tali volumi di dati può essere un incubo anche per i piccoli imprese. Attraverso l’RPA, è possibile stabilire un sistema centralizzato per organizzare e condividere i dati all’interno dell’organizzazione. I dipendenti delle risorse umane non dovranno più interferire nelle attività di manutenzione dei dati che diventano gravose e stressanti.

• Creare una transizione senza interruzioni nelle acquisizioni aziendali

L’integrazione dei processi o l’acquisizione di una nuova attività richiede molto impegno e impegno. Data la velocità di KT (trasferimento della conoscenza) necessaria per un essere umano rispetto a quella di un sistema automatizzato, la transizione può essere resa agevole e senza interruzioni quando i sistemi possono funzionare dinamicamente senza molte interferenze necessarie ai supervisori. L’inclusione di sistemi funzionali indipendenti rende le pratiche più efficienti e produttive.

• Offrire flessibilità e scalabilità all’azienda

Le crescenti richieste aziendali richiedono ai team delle risorse umane di colmare le lacune imposte ai team di gestione dei talenti e reclutamento. La necessità di dipendenti stagionali oa breve termine può portare a molte complicazioni e quindi mettere sotto pressione il team delle risorse umane. Tali esigenze di lavoro fluttuanti possono essere ridotte al minimo con l’aiuto di robot automatizzati. Questi robot sono attrezzati per adattarsi alle diverse richieste di personale e possono essere ricollocati all’interno dell’organizzazione per assumere nuovi ruoli e responsabilità.

L’RPA sta battendo tutte le probabilità per affermarsi come uno strumento molto utile per le risorse umane. È giunto il momento che più organizzazioni inizino a considerare questa meraviglia della tecnologia e si adattino praticamente ad essa.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *