L’essenza di un marchio ben posizionato – Lezioni per la Nigeria aziendale

La parola branding non è un concetto di business relativamente nuovo. Più di tre decenni fa, l’esperto di marketing Michael J Baker ha scritto un testo introduttivo sull’importanza dei marchi e del branding. La novità è il grado di attenzione e raffinatezza che ha ottenuto in tutto il mondo negli ultimi anni.

Forse questo ha a che fare con l’aumento del disordine mentale nelle nostre vite e nel mercato, che rende difficile per le aziende trasmettere i loro messaggi.

“I marchi stanno rapidamente diventando la base per le decisioni aziendali più critiche”, ha osservato un osservatore. Il branding è la somma totale di ciò che un’azienda o un’idea rappresenta. Per la maggior parte, il branding è semplice come fare la cosa giusta, in modo coerente e chiaro.

Oggi, come previsto, la Nigeria si sfoggia con i suoi marchi più celebri di tutti i tempi: i suoi super marchi! In effetti, per alcuni di loro, il branding non significa convincere il tuo mercato di riferimento a scegliere te rispetto alla concorrenza, ma significa convincere i tuoi potenziali clienti a vederti come l’unico che fornisce una soluzione ai loro problemi.

Mentre un marchio è l’unicità che un cliente percepisce di un’organizzazione o di un’idea; c’è una connessione tra un marchio [identity]immagine di marca [perception] e reputazione del marchio [respect].

Tutti i marchi forti dipendono, più di ogni altra cosa, dalla sua reputazione. Nella misura in cui i dirigenti aziendali cercano di costruire un buon marchio, dovrebbero anche essere consapevoli della reputazione aziendale. In sostanza, una buona reputazione rappresenta un buon marchio.

Tuttavia, per ovvi motivi, gli imprenditori nigeriani sono veloci nel costruire marchi forti a proprio vantaggio solo per consentire loro di sgretolarsi in non molto tempo, per mancanza di capacità di gestione del marchio.

Devo ammettere che compravo la Salsiccia di Gala della UAC, finché non è arrivato Leventis Meaty. L’esperienza è stata sempre positiva e ho sempre avuto la sensazione di quella gustosa merenda con ripieno di pura carne di manzo. Ma dove ha sbagliato Gala? Gala ha perso il suo posizionamento unico nella foga della competizione. A parte l’improvviso cambio di involucro [which I think I don’t like so much]la salsiccia al suo interno è diventata così magra.

L’UAC non è riuscito a rendersi conto che il branding è qualcosa di più del semplice indossare nuovi vestiti.

Il problema con molti di questi grandi marchi è che di solito non si rendono conto delle ripercussioni delle loro azioni e inazioni fino a molto tempo dopo che sono stati investiti tempo e denaro o dopo che è troppo tardi.

Quante volte ti sei fermato nel parcheggio di un’azienda e hai visto un cartello che diceva “Parcheggio riservato solo ai clienti xxxx. Tutti gli altri saranno soggetti a pedaggio” o “Le auto sono parcheggiate a rischio dei proprietari”? Hai mai incontrato un pessimo proprietario di una scuola che fa piovere parole indecenti sui genitori? O quante volte hai dovuto fare la fila per lunghe ore da qualche parte, solo per essere deluso dal modo in cui un addetto al servizio clienti ti ha trattato?

Questi sono tutti marchi negativi e reputazione sul lavoro. Lo sperimentiamo ogni giorno. Influisce sul modo in cui i clienti ci percepiscono.

Gli organi aziendali dovrebbero prestare grande attenzione ai loro messaggi, parlati o scritti.

Le parole parlano per la nostra attività, quindi vale la pena investire nella migliore copia che possiamo permetterci. Comunicazioni e materiali di marketing scritti in modo non professionale possono agire attivamente contro di noi, dicendo ai potenziali clienti cose che non intendevamo dire.

Invece dello stereotipo “Le auto sono parcheggiate a rischio dei proprietari”, perché non provare qualcosa del tipo “Mentre ci assicuriamo che i tuoi veicoli siano al sicuro, non accettiamo alcun rischio”? Lunga ma piena di grande impatto.

La nostra cara economia ha sofferto di un crollo dovuto alla sua scelta di parole. Costano denaro, ma le parole applicate in modo efficiente producono una grande ricchezza.

Allora cominciamo a dare una buona occhiata a tutto ciò che facciamo: il nostro messaggio; la nostra identità aziendale; il nostro approccio alla comunicazione con i clienti; il nostro comportamento; i nostri prodotti; il nostro imballaggio; la nostra pubblicità e il nostro personale.

Leave a Comment

Your email address will not be published.