Ottimizzazione per i motori di ricerca – Introduzione!

SEO, acronimo di Search Engine Optimization, ci porta ad una serie di indizi per comprendere il modus operandi (il metodo di lavoro) dei motori di ricerca.

È il processo di improvvisazione della visibilità di un sito web tramite la ricerca “non pagata”, nota anche come modalità di ricerca organica, algoritmica o naturale. Più in alto nella pagina, più visitatori riceverà il sito. La SEO consiste nell’apportare piccole modifiche a parti di un sito web. Se visualizzate singolarmente, queste modifiche sembrano miglioramenti incrementali, ma se combinate con altre ottimizzazioni, potrebbero avere un impatto notevole sull’esperienza utente del sito e sulle prestazioni nei risultati di ricerca organici.

Ottimizzatori per i motori di ricerca

I SEO sono i consulenti che effettuano le ottimizzazioni per conto di un cliente. Rendono il sito web del cliente “facile da usare per i motori di ricerca”. Gli utenti guardano o leggono siti web ma possono solo leggere il codice di programmazione con cui sono sviluppati. Sebbene i SEO si rivolgano a diversi tipi di ricerca, sotto forma di immagini, suoni o video, sono una parte della pagina che i motori non riescono a decifrare. Per questo motivo, il lavoro di posizionamento si basa su tag HTML e testo.

I principali siti di ricerca utilizzano “indicizzatori automatici” (noti anche come web spider, robot o crawler) per trovare pagine per i risultati di ricerca algoritmici. Le pagine collegate da altre pagine indicizzate dai motori di ricerca non devono essere inviate perché vengono trovate automaticamente. Ecco che arriva l’uso di tattiche SEO.

Ci sono milioni di modi oggi per aumentare l’esposizione del tuo sito. Ogni giorno emergono nuove strategie e le tecniche di base vengono dimenticate. Ci sono molte tendenze lungo la strada, dal marketing dei coupon, al marketing delle carte di credito, dai social network alla creazione di schede.

Alcuni riguardano il seguire le regole che non prevedono inganno. Garantisce che il motore di ricerca indicizzi il contenuto e successivamente si classifichi. Si tratta di un marketing efficace, che si impegna a fornire la qualità dei contenuti che l’utente desidera. Si tratta dell’accessibilità mantenendo l’unicità dell’essenza. Anche in questo caso ci sono tentativi di migliorare le classifiche in modi disapprovati. I motori di ricerca sulla scoperta dell’uso di metodi illegali riducono le loro classifiche o li eliminano dai loro database.

SEO: una buona strategia di marketing?

I SEO possono dare un alto ritorno sull’investimento ma al contrario gli algoritmi dei motori potrebbero cambiare e quindi nessuna garanzia.

“Essere un buon SEO è fondamentale, ma la chiave sta nella qualità.”

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *