Perché la pianificazione della preparazione alle crisi dovrebbe essere una pratica essenziale

Un’azienda di qualsiasi settore deve capire che sono sempre a rischio di potenziali attacchi. Che si tratti dei media, del governo o anche dei clienti, l’ambiente in cui sopravvive un’azienda è estremamente rischioso. Diventa quindi fondamentale per tutte le aziende elaborare in anticipo un piano di comunicazione di crisi.

Ci sono solo poche volte in cui una potenziale minaccia può essere prevista prima che colpisca l’azienda. Nella maggior parte dei casi, l’azienda viene a conoscenza del problema solo una volta che la crisi è già arrivata. Affinché un’azienda agisca in modo rapido ed efficace per ridurre i danni, è importante che sia già in atto un piano di comunicazione di crisi. Ecco alcuni passaggi che tutti i servizi di comunicazione di crisi consigliano a un’azienda per cominciare:

Identifica i rischi

La prima cosa che qualsiasi azienda deve fare è identificare i rischi a portata di mano. Si tratta di qualsiasi situazione che possa potenzialmente ripercuotersi negativamente sull’azienda. Nessun piano può essere fatto senza identificare i rischi a portata di mano. È solo dopo averlo fatto che può essere formulato un piano dettagliato che consenta all’azienda di affrontare il rischio e non perdere profitti.

Decidi un team di pianificazione

Una volta identificati tutti i rischi, è tempo che l’azienda crei il proprio team di pianificazione. Affinché un piano abbia successo, l’azienda deve creare un team con i propri dipendenti esperti e assumere supporto e servizi per la comunicazione in caso di crisi. Il motivo per cui entrambi sono richiesti è il fatto che i dipendenti hanno una comprensione dettagliata del funzionamento interno delle aziende mentre i consulenti hanno esperienza in termini di comunicazione di crisi. Insieme saranno in grado di creare un piano efficace.

Crea un piano

Lavorando insieme, il piano creato per l’azienda dovrebbe concentrarsi sulla protezione delle proprie risorse principali. Quando si crea un piano di comunicazione di crisi, il team deve anche creare una linea guida su come i dipendenti dell’azienda devono interagire con gli stakeholder esterni. Una parola sbagliata può danneggiare gravemente l’azienda e quindi tutti i dipendenti devono essere informati su come dovrebbero interagire. I capi dell’azienda dovrebbero anche essere formati come portavoce ufficiali che saranno quelli che interagiranno direttamente con i media.

Preparare e formare gli individui

Uno degli elementi centrali di un piano ideato dai servizi di comunicazione di crisi ei dipendenti sono portavoce. Ogni azienda deve avere alcuni dipendenti ufficiali senior dell’azienda formati specificamente su come parlare con la stampa. Dalla voce al linguaggio del corpo devono essere formati per aiutare l’azienda a sopravvivere alla crisi.

Leave a Comment

Your email address will not be published.