PIE: Il semplice processo in 3 fasi per la creazione del tuo piano aziendale strategico

Molti imprenditori (soprattutto quelli con un background non commerciale) hanno difficoltà quando si tratta di creare un business plan strategico per la loro attività. È probabile che non abbiano mai gestito un’attività prima, e anche nei loro giorni di “lavoro” non erano coinvolti nella gestione quotidiana dell’attività.

Quindi, quando si tratta di gestire la loro attività, hanno difficoltà!

“Ho ancora bisogno di capire (sedersi e imparare davvero) come farlo!” mi ha detto un imprenditore all’inizio di questa settimana.

Hanno un sogno per la loro attività, sono esperti in qualunque cosa facciano, ma non hanno idea di come prendere quell’idea/sogno e trasformarla in un’attività praticabile e redditizia… quindi continuano in uno stato di sopraffazione e frustrazione, con un business in lenta crescita.

Dedicare un po’ di tempo alla pianificazione di tutte le attività aziendali è fondamentale se si vuole avere successo a lungo termine. Non si tratta solo di pianificare la tua attività: devi comprendere la strategia alla base di ciò che farai. E devi anche capire come tutte le diverse parti della tua attività si uniscono per creare un’attività coerente.

Oggi, vorrei condividere con te il mio semplice processo in 3 fasi, per sederti e creare il tuo piano aziendale strategico.

PIANO – pianifica un po’ di tempo nel tuo calendario per lavorare sul tuo piano aziendale. Alcune persone scelgono di prendersi un mini-ritiro lontano dal proprio ufficio. Potrebbe essere passare la giornata nella tua caffetteria locale o andare fuori città per qualche giorno. Oppure potresti semplicemente programmare una o due ore e sederti tranquillamente nel tuo ufficio a pianificare la tua attività (il vantaggio di fare nel tuo ufficio è che hai tutte le informazioni sulla tua attività proprio lì con te). Qualunque cosa funzioni meglio per te, funzionerà meglio per la tua attività. Ma l’importante è che tu pianifichi il tempo per creare il tuo piano!

INDAGARE – cosa offrirai nei prossimi 90 giorni; 6 mesi; 12 mesi? Mi piace avere un piano di 12 mesi sciolto, ma poi avere un piano di 90 giorni molto specifico in atto. È molto più facile concentrarsi e implementare con un lasso di tempo più breve rispetto, ad esempio, a un periodo di 12 mesi. A volte pianificare così lontano può sembrare opprimente. Ma è importante avere quella “visione d’insieme” in atto in modo da sapere dove stai andando.

Inoltre, quando stai decidendo cosa offrirai, chiediti: “Ha senso? Si adatta alla mia visione d’insieme?” È qui che entra in gioco la comprensione della strategia alla base della tua attività. Non va bene decidere di voler fare un evento dal vivo, o offrire un corso di formazione online, se non capisci come questo si inserisce nella tua “visione d’insieme”. Tutti i percorsi devono condurti a quella “visione dell’immagine grande”.

ESEGUIRE – ora che sai cosa offrirai e quando, è il momento di mettere in pratica quel piano. Una cosa che faccio nella mia attività è il “reverse engineering”. Inizio sempre con la data di fine in mente e poi lavoro a ritroso. Ad esempio, se offro un corso di formazione dal vivo in 4 parti in una data specifica, cosa devo fare per promuovere quel corso di formazione e quando. È molto più facile pianificare le promozioni se lavoro a ritroso dalla data di inizio del corso. Anche in questo modo, posso vedere se sto lasciando abbastanza tempo per le promozioni o se ho bisogno di aggiustare qualcosa in qualche modo.

Quindi ecco il mio semplice processo in 3 fasi per creare il tuo piano aziendale strategico. No vai avanti e crea il tuo!

(c) 2013 Tracey Lawton

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *