Quanto sei bravo a farti assumere?

Ti sei mai chiesto se, quello che stai facendo per essere assunto è lavorare poco, molto o per niente? Come misuri i tuoi risultati e fallimenti nella ricerca di lavoro? In che modo un responsabile delle assunzioni prende la decisione di assumerti e cosa pensa del tuo colloquio di lavoro e di chi sei come candidato di lavoro? Se vieni assunto, stai facendo tutte le mosse giuste; stai facendo benissimo a ottenere il lavoro. Se non ti viene chiesto di entrare in un’azienda, allora il tuo modo di fare domanda per un lavoro non funziona per te. Solo perché non stai ricevendo indicazioni per l’ufficio delle risorse umane per prendere il tuo ID di lavoro non significa che non sei un ottimo candidato per il lavoro. Significa che non hai padroneggiato il colloquio di lavoro e probabilmente non hai ideato il miglior piano di ricerca professionale.

Quando una persona in cerca di lavoro non viene assunta, non ha modo di sapere quale vantaggio ha la persona in cerca di lavoro assunta rispetto agli altri candidati. L’unico modo per misurare la tua ricerca di lavoro è assicurarti che tutti gli elementi di una ricerca di lavoro di successo abbiano un’azione applicata ad essa. I responsabili delle assunzioni iniziano la loro selezione con un processo di eliminazione e inizia con curriculum e interviste telefoniche e qualsiasi altro strumento che incrocia le loro strade, prima di chiamarti per un colloquio. Quindi fisico, l’aspetto non è il fattore determinante anche se può essere un fattore finale e determinante.

Tuttavia, è il primo set di strumenti di personal branding che invii a segnalare a un responsabile delle assunzioni di non gettare i tuoi documenti sul marciapiede o nella spazzatura durante il processo di reclutamento e selezione. Il decisore crede di assumere il candidato al lavoro che è bravo a fare tutte le cose giuste per farsi notare. Se ti attieni ai normali o anche ai vecchi passaggi per essere assunto, hai già sacrificato l’opportunità di mettere i piedi nella porta.

A questo punto, o l’hai ricevuto o non l’hai fatto. Non significa che sei una persona cattiva, ci sono solo modi per fare le cose che richiedono di uscire dagli schemi e per la nuova scena di caccia al lavoro devi.

Ecco alcune idee elencate di seguito per farti riflettere su cosa potresti fare di sbagliato nell’essere assunto.

1. Rivedi il tuo curriculum e altri strumenti di marketing per la ricerca di lavoro; cercare errori e presentazione.

2. Crea un piano di ricerca di lavoro che includa tutti gli strumenti di marketing per la ricerca di lavoro.

3. Applica un’azione al tuo piano di ricerca di lavoro.

4. Sapere chi sei e cosa sta cercando l’azienda: non sottometterti a un’azienda e non sei una partita o un adattamento. Non sprecare il tuo tempo o il tempo dell’azienda facendo domanda per una posizione che non sei qualificato per ricoprire.

5. Follow-up con l’invio del tuo curriculum e processo di colloquio.

6. Documenta la tua ricerca, le date di invio, gli orari e i risultati. Presta attenzione ai tempi e tieni traccia di dove e cosa può andare storto. Errori corretti.

7. Continua a provare e non mollare! I responsabili delle assunzioni non hanno idea di chi sei finché non guardano il tuo curriculum nei sei secondi che impiegano per esaminarlo.

Ascoltare questa frase più e più volte viene spesso ignorato, ma è una vera misura dell’eliminazione dei curriculum e dei candidati al lavoro che il responsabile delle assunzioni non è interessato ad andare avanti con i contatti. Il mio messaggio per chi cerca lavoro è, prenditi il ​​tempo per presentarti nel modo giusto e per imparare i criteri per la ricerca del lavoro e cosa sta cercando il responsabile delle assunzioni nei sei secondi di eliminazione.

Non solo dovresti prendere una nuova risoluzione per il tuo nuovo anno, apportare una modifica a un nuovo tipo di caccia al lavoro.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *