Sfida delle risorse umane – Ex dipendenti licenziati vendicativi e violenti

Durante i periodi di recessione economica, ai dipartimenti delle risorse umane viene chiesto di tagliare i dipendenti, e questo significa che devono licenziare a volte migliaia di brave persone che lavorano sodo e oneste, e anche alcuni dei dipendenti meno bravi. Ciò solleva un enorme dilemma, ad esempio sappiamo che le sparatorie sul posto di lavoro, sebbene molto rare, sono molto più frequenti quando un lavoratore scontento viene licenziato.

Quelli con problemi di stabilità emotiva o sfide psicologiche, potrebbero tornare carichi di armi e sparare ad altri dipendenti, dirigenti e andare su tutte le furie. Non solo questo è un completo disastro per le vite distrutte che sono rimaste senza i propri cari, ma diventa un enorme incubo di pubbliche relazioni per la società.

Chiedi a qualsiasi persona delle risorse umane se questo li preoccupa e te lo diranno. Inoltre, molti di loro rimangono svegli di notte e hanno dei propri incubi personali quando sono costretti a ridurre la forza lavoro. Alcuni non riescono a gestirlo e smettono. Non esiste un modo semplice per dire a qualcuno che ha perso il lavoro, ma c’è un modo giusto e uno sbagliato per dare la notizia con delicatezza.

Quello che abbiamo visto di recente non è solo la paura di un atto violento, ma molti dipendenti licenziati si collegano online e distruggono la reputazione dell’azienda, inventano voci e danneggiano il prezzo delle azioni. Peggio ancora, per aumentare il prezzo delle azioni, la società è costretta a tagliare ancora di più i costi per aumentare i profitti, quindi deve fare un altro giro di licenziamenti, quindi ne deriva un circolo vizioso di rabbia. Per favore, considera tutto questo perché le risorse umane e il licenziamento dei lavoratori sono una faccenda molto seria.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *