Startup con innovazione verde

Hai mai desiderato coltivare le tue verdure o erbe aromatiche in casa ma non sei stato in grado di farlo per mancanza di spazio? O avviare un’attività redditizia oltre che biologica? Se è così, il giardinaggio idroponico potrebbe essere la risposta che stavi cercando.

Cos’è l’idroponica?

La scienza del giardinaggio fuori suolo è chiamata idroponica. Fondamentalmente si tratta di coltivare piante sane senza l’uso di un terreno tradizionale e utilizzando invece un nutriente come una soluzione di acqua ricca di minerali. Una pianta ha solo bisogno di nutrienti selezionati, acqua e luce solare per crescere. Non solo le piante crescono senza terreno, ma spesso crescono molto meglio con le loro radici nell’acqua.

Quali sono i suoi vantaggi?

Il giardinaggio idroponico sta rapidamente diventando una scelta popolare per molti imprenditori ecologici in tutto il mondo grazie al suo approccio più sostenibile all’utilizzo delle risorse rispetto ai normali metodi agricoli. Ecco alcuni dei suoi numerosi vantaggi:

Fornendo un’alimentazione costante e prontamente disponibile, la coltura idroponica consente alle piante di crescere fino al 50% più velocemente di quanto farebbero nel suolo. Inoltre, i prodotti freschi possono essere raccolti da un giardino idroponico durante tutto l’anno.

Ottimo sia per l’ambiente che per il prodotto coltivato, il giardinaggio idroponico elimina virtualmente la necessità di erbicidi e pesticidi rispetto al tradizionale giardinaggio del suolo.

Qualsiasi acqua utilizzata nel giardinaggio idroponico rimane nel sistema e può essere riutilizzata, riducendo la necessità costante di un approvvigionamento di acqua fresca!

I seminativi sono spesso scarsi e lo spazio per il giardinaggio continua a diminuire. Un’ottima opzione quando ti manca lo spazio in giardino o hai un piccolo balcone, l’idroponica si presta molto bene anche al giardinaggio indoor.

Startup con attività idroponica

Solo un giardiniere esperto sa quanto può essere difficile coltivare le piante e quanta cura in più ci vuole con un’attenzione particolare al suolo, al fertilizzante e alla luce. Non si può ottenere il giusto processo e aspettarsi buoni raccolti senza sporcarsi le mani. Ma, per rendere il loro lavoro molto facile e conveniente, molte start-up in India stanno lavorando sull’agricoltura idroponica.

Ecco un elenco di quattro start-up in India che stanno innovando i metodi di agricoltura e aprendo la strada all’agricoltura indoor.

Lecetra Agritech

Letcetra Agritech è la prima fattoria idroponica indoor di Goa, che coltiva ortaggi di buona qualità e privi di pesticidi. L’azienda agricola nella Mapusa di Goa è un capannone inutilizzato e attualmente produce da 1,5 a 2 tonnellate di ortaggi a foglia come varie varietà di lattuga ed erbe aromatiche nella sua area di 150 metri quadrati. La start-up è stata fondata da Ajay Naik, un ingegnere del software diventato agricoltore idroponico. Ha rinunciato al suo lavoro informatico per aiutare gli agricoltori del paese.

Innovazioni BitMantis

La start-up Iot e analisi dei dati con sede a Bengaluru BitMantis Innovation con la sua soluzione IoT GreenSAGE consente a privati ​​e coltivatori commerciali di coltivare comodamente erbe fresche durante tutto l’anno. GreenSAGE è un kit in micro-edizione che utilizza metodi idroponici per un uso efficiente di acqua e sostanze nutritive. È dotato di due vassoi per coltivare micro-verdure a proprio piacimento.

Junga FreshnGreen

La start-up agro-tecnologica Junga FreshnGreen si è unita a InfraCo Asia Development Pte. Ltd. (IAD) quest’anno per sviluppare metodi di coltivazione idroponica in India. Il progetto è iniziato con lo sviluppo di una struttura agricola di 9,3 ettari basata sulla coltura idroponica a Junga, nel distretto di Shimla dell’Himachal Pradesh.

Junga FreshnGreen è una joint venture con una delle principali società di tecnologia agricola con sede nei Paesi Bassi – Westlandse Project Combinatie BV (WPC) – per creare fattorie ad alta tecnologia in India. Il loro obiettivo è creare un modello di coltura idroponica che coltiva ortaggi freschi di fattoria che abbiano una qualità prevedibile, che abbiano pochi o nessun pesticida e non siano influenzati dalle condizioni meteorologiche o del suolo. Saranno coltivati ​​in un ambiente protetto, serra.

Fattorie future

Future Farms, con sede a Chennai, sviluppa kit agricoli efficaci e accessibili per facilitare l’idroponica che preserva l’ambiente mentre coltiva prodotti più puliti, più freschi e più sani. Si concentra sull’essere rispettosi dell’ambiente attraverso l’agricoltura sui tetti e l’agricoltura di precisione. L’azienda sviluppa sistemi e soluzioni locali, realizzati con materiali di prima qualità per uso alimentare, efficienti e convenienti.

Questa modalità di allevamento potrebbe presto essere adottata nei condomini e nei grattacieli in quanto consentirebbe ai residenti di coltivare ortaggi liberi dagli effetti nocivi delle sostanze chimiche.

La richiesta di cibo più sicuro e sano ha spinto l’uso di nuove tecnologie e la ricerca scientifica per coltivare frutta e verdura senza sostanze chimiche.

Leave a Comment

Your email address will not be published.