Suggerimenti per aumentare i tassi di risposta nell’email marketing

Proprio come la costruzione di link, l’email marketing è un grande sforzo. Immagina di passare ore a progettare e redigere un’e-mail, costruire un enorme elenco di destinatari di e-mail e quindi inviare e-mail a tutti loro nell’elenco solo per vedere poche risposte di cui alcune potrebbero essere anche negative sarebbe davvero molto fastidioso.

La percentuale di successo delle e-mail non è solo un conteggio della percentuale di apertura e della percentuale di clic. Il fattore principale qui è: quante risposte positive vengono ricevute per le tue e-mail. Il tasso di risposta determina il successo della tua campagna. Ecco alcuni trucchi per aumentare i tassi di risposta delle e-mail.

Riga dell’oggetto – La prima cosa che cattura l’attenzione di un’e-mail è la riga dell’oggetto. Questa è la parte dell’e-mail che viene visualizzata per prima. Quindi, rendendo l’argomento accattivante e cerca di guadagnare una buona dose di fiducia dalle parole usate nella riga dell’oggetto. Vai avanti e dai un tocco personale alla riga dell’oggetto utilizzando il nome del destinatario. Non fuorviare il lettore fornendo un buon soggetto ma deludendo il lettore avendo un contenuto disconnessione totale nell’e-mail. Quindi, redigi attentamente la riga dell’oggetto, per racchiudere in poche parole il messaggio più ampio del contenuto dell’e-mail. Hai superato il primo passaggio se hai una riga dell’oggetto che fa sì che il lettore apra l’e-mail con l’intento di leggere ulteriormente.

Corpo dell’email – una volta che il lettore ha aperto l’e-mail, la prima occhiata all’e-mail non dovrebbe infastidirlo. Se hai solo un grande contenuto da leggere senza e mette in evidenza, il lettore passerà sicuramente alla sua prossima email. Per mantenere vivo il suo interesse, dovrai avere alcune immagini, i pulsanti di invito all’azione e le dimensioni dell’e-mail dovrebbero essere moderate. Le prime righe della posta sono molto importanti. Dovrebbe essere accattivante e coinvolgente. Tieni le prime righe dedicate al lettore in modo che sappia che c’è qualcosa per lui.

Il passo successivo dovrebbe essere quello di dare il tuo messaggio, su cosa vuoi per il cliente. Mantieni il messaggio diretto e fagli sapere in poche parole il tuo obiettivo di inviare l’e-mail. Una volta che il tuo messaggio è chiaro e chiaro, termina rapidamente l’e-mail con una buona nota di chiusura. Sii cortese e mostra apprezzamento al lettore per il suo tempo.

Concludi con una nota alta: usa parole di chiusura che siano piacevoli e includi la tua firma e altri dettagli utili per il lettore.

Segmenta la tua lista di abbonamenti

Dopo aver speso una buona quantità di sforzi per creare un’e-mail eccezionale… inviare e-mail in blocco a centinaia di abbonati non è di grande utilità. Dedica un po’ di tempo a segmentare i clienti in base a pochi criteri come: età, interesse, sesso, ecc. E poi invia e-mail pertinenti a questi segmenti. Ad esempio, un e-mail marketing per una tendenza attuale della moda per lettori di età >60 anni non è di alcuna utilità.

Quindi, se hai segmentato l’elenco dei lettori in base all’età, puoi indirizzare la tua campagna di email marketing alla fascia di età appropriata. Ciò aumenta il tuo tasso di risposta mentre stai cercando di calcolare il tasso di risposta rispetto a un elenco di lettori pertinente. Ora, invece di inviare 1 e-mail a 100 utenti, probabilmente creerai 3 o 4 e-mail per indirizzare ogni elenco segmentato con contenuti rilevanti per il segmento.

Probabilmente potresti non raggiungere il tasso di risposta del 100%. Ma potresti ottenere un buon successo seguendo un formato che si adatta meglio a te. Avere un contenuto nitido e chiaro, dare un tocco personale e mostrare i vantaggi dei clienti nell’e-mail dovrebbe migliorare i tuoi tassi di risposta.

Leave a Comment

Your email address will not be published.