Suggerimento per il networking – 5 PIÙ modi di social networking a vantaggio degli introversi

La mia amica Breanne Potter, autrice del blog MBTI, ha condotto un’indagine certamente non scientifica sulle preferenze MBTI trovate su Twitter. Non sorprende, o forse lo è, ci sono più introversi che estroversi lì. È facile per un introverso essere lì perché, dopo tutto, possiamo controllare l’assunzione di tutto o meno che vogliamo; dietro le quinte siamo solo noi e un computer, la compagnia perfetta. Ma il social networking, oltre ad essere il nostro luogo di networking perfetto, ci dà un vantaggio in più nell’essere semplicemente noi.

1. Secondo la mia esperienza, molti blog introversi. Ci piace la scrittura di solito, indipendentemente dal fatto che le persone leggano ciò che blogghiamo o meno. Ma se sei un introverso che usa i blog come parte della tua strategia di marketing, allora vuoi che le persone leggano! Utilizzando un feed come Twitterfeed per annunciare il tuo ultimo blog a tutti i tuoi siti di social network e persino Ping.fm, (che quindi aggiorna automaticamente numerosi siti di social network) ti permette di dedicare tempo ed energia per scrivere di più. Quindi continua a fare ciò che ami, scrivi; quindi fai sapere più facilmente alle persone di cosa stai scrivendo, con circa 60 secondi in più di sforzo.

2. Chiunque può essere preso dalla trappola del tempo di passare troppo tempo online. Per proteggerti dalla trappola del tempo online, usa una forza introversa, come la pianificazione. Chiarisci il tuo scopo di essere online, programma il tempo per raggiungere questo obiettivo, identifica le tue attività di rendimento più elevate che puoi svolgere in quel tempo programmato e misura i risultati della tua efficacia. Primavera dalla trappola.

3. Non leggere solo suggerimenti online, anche articoli come questo. Stai tranquillo, sto distillando suggerimenti per te da una solida base di troppi da dire, anni di successo nella vendita e nella gestione aziendale. Ma agire solo in base alle mance è come distillare solo Cliffsnotes. Gli articoli di punta sono utilizzati al meglio con una discussione più approfondita di accompagnamento, un libro o un rapporto più lungo o anche lavorando uno a uno con un esperto nell’area che ti interessa. I tuoi Tweet saranno migliori per questo.

4. Non devi avere una federazione di tribù online se sei un introverso. Gli introversi sono più interessati a sapere cosa sta succedendo dentro; nell’andare in profondità e in largo. A seconda del tuo scopo online potrebbero essere necessari più follower per arrivare al numero di Dunbar: il numero di persone con cui la maggior parte di noi è in grado di avere una solida relazione, circa 150. Non sono sicuro che sia così alto per gli introversi ma è un punto di riferimento. Pensaci bene prima di decidere di fare amicizia o seguire tutti quelli che chiedono.

5. Gli introversi a volte dimenticano di verificare le nostre idee con gli altri. Il social networking online ci consente di ottenere facilmente una risposta dall’esterno. Possiamo chiedere in generale o possiamo chiedere a quelli in quel numero Dunbar. Ad esempio, su LinkedIn all’interno dei gruppi puoi pubblicare una domanda o avviare una discussione o identificare qualcosa di interessante. In entrambi i modi di fare il check-in con gli altri è facile con i social network senza troppe distrazioni.

Il social networking sembra essere un luogo in cui gli introversi potranno brillare, persino stabilire le regole — usato in modo intelligente consente di risparmiare energia, riassume le idee e poi possiamo decidere di approfondire o meno, e possiamo parlare delle nostre idee ad alta voce con il tempo e lo spazio.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *