Usa la psicologia del condizionamento operante per migliorare la tua forma fisica

Come puoi indurre la tua mente a pensare che in realtà VUOLE esercitare?

Tutti noi lottiamo con la motivazione a volte!

Alcune persone pagano migliaia di dollari per la motivazione di un personal trainer. Abbiamo paura che se non abbiamo qualcuno che ci renda responsabili della nostra forma fisica, lo lasceremo scorrere.

E se invece potessimo trasformare le nostre menti nel nostro personal trainer? Gratuito.

Approfondindo la tua comprensione di alcuni semplici fenomeni psicologici, sarai in grado di trasformare la tua mente da qualcosa che ti dissuade dall’andare a correre… nel tuo più grande motivatore.

Il tuo corpo desidera ardentemente una corsa, ma la tua mente dice di no. Come puoi indurre la tua mente a pensare che anche lei voglia fare esercizio?

Bene, la prima cosa che devi fare è fare un piano. Prima ancora di poter iniziare a usare il condizionamento psicologico, devi creare un programma di allenamento tangibile. Inizia con obiettivi piccoli e raggiungibili, come andare a correre ogni due sere per una settimana.

Scrivi il tuo piano come un elenco o scrivilo su un calendario.

Poi è il momento di applicare un fenomeno psicologico chiamato condizionamento operante.

Il condizionamento operante è un termine dato all’effetto psicologico del rinforzo positivo e negativo. Il rinforzo positivo è quando completiamo un’azione e come risultato diretto riceviamo una ricompensa. Quando ci viene data una ricompensa, alcune parti del nostro cervello vengono stimolate in un modo che incoraggia la ripetizione dell’azione.

Il solo fatto di avere un piano può davvero aiutare con la motivazione.

In che modo avere una lista di controllo può attivare il condizionamento operante?

Il condizionamento operante richiede un’azione e una risposta. In questo caso, l’esercizio è l’azione. Devi creare una risposta per te stesso al fine di collegare lo stimolo desiderabile con l’azione positiva.

Iniziamo in modo semplice. Prendi l’abitudine di controllare ogni esercizio che fai fuori dalla tua lista dopo averlo completato. Solo questa semplice “ricompensa” attirerà l’attenzione sul tuo successo. La ripetizione di questo picchiettio di rinforzo positivo all’azione attiverà il piacere nel cervello. Alla fine, inconsciamente, non vedrai l’ora di controllare ogni piccolo risultato dalla tua lista. Improvvisamente andare a correre è molto più un risultato di prima.

Forse i custodi delle liste non sono severi e severi come tutti dicono loro.

Sanno solo come divertirsi. Un piccolo assegno alla volta.

In quale altro modo puoi incorporare la mentalità dell’azione-ricompensa del condizionamento operante nel tuo programma di allenamento? Rendi la corsa parte di una routine più elaborata. Ad esempio, se corri ogni martedì alle 7, premiati alle 8 guardando il tuo programma TV preferito. La mente ama le abitudini, le routine e gli schemi. Alla fine, ti sembrerà SBAGLIATO se non vai per la tua solita corsa.

Se vuoi diventare ancora PIÙ serio sul condizionamento operante, potresti introdurre delle punizioni nella tua routine. Ad esempio, imposta un barattolo accanto alla tua lista di controllo. Ogni volta che vai a correre con successo, aggiungi un dollaro al barattolo. Ma ogni volta che salti un esercizio nella tua lista, prendi un dollaro. Alla fine del mese fai qualcosa di divertente per te stesso, con il budget che hai raccolto nel barattolo.

Renditi conto che la mancanza di motivazione all’esercizio è qualcosa che tutti sperimentano.

Non sei solo.

E puoi battere questa pigrizia!

Ora esci e vai a correre!

Leave a Comment

Your email address will not be published.